Calcio Under 18, il Montespaccato è Campione d’Italia

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 1 lug. (askanews) - A quattro anni dai 59 arresti dell'operazione "Hampa" e dal sequestro al clan Gambacurta, il Montespaccato Calcio, dopo la promozione in Serie D, entra per la seconda volta nella storia conquistando il titolo nazionale di Campione d'Italia Under 18.

Dopo aver stravinto il proprio girone registrando un record di ben 17 vittorie consecutive e aver vinto tutte le gare della fase nazionale - inclusa quella poi ribaltata da uno 0-3 a tavolino per un errore materiale - espugnando il "Biavati" di Bologna, il "Ferrando" di Genova e il "Provinciale" di Trapani, gli azzurri di Mister Morigi vanno a segno con una doppietta di Selvadagi e Mascella, chiudendo per 3-1 la finale.

In una cornice di oltre 150 sostenitori accorsi dalla borgata per sostenere i propri beniamini, il Montespaccato raggiunge così un risultato storico mai neppure sfiorato in oltre 50 anni di attività.

"Ha vinto l'orgoglio di Montespaccato - dichiara Massimiliano Monnanni - innescato da 'Talento & Tenacia' grazie al lavoro svolto da Asilo Savoia e Regione Lazio che hanno saputo coinvolgere la comunità e i cittadini in un processo di resilienza e riscatto all'insegna di legalità, inclusione e merito. Per un quartiere fino a qualche anno fa associato esclusivamente a fattori negativi - prosegue - diventare campioni d'Italia significa non solo vincere un titolo sportivo seppur prestigioso, ma soprattutto rafforzare senso d'appartenenza e identità in modo che a Montespaccato nessuno possa sentirsi solo. Come già avvenuto con la conquista della Serie D - conclude - risulta confermato che legalità coincide con vittoria e questa è davvero la vittoria dell'intero quartiere, che presto festeggeremo con una grande iniziativa popolare al 'Don Pino Puglisi'".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli