Calciomercato, c'è anche la Roma nella corsa a Schick: mercoledì nuovo incontro per Kessiè

Primo contatto ufficiale tra Juventus e Sampdoria per Schick, pressing di Nedved sul giocatore. L'Inter resta in corsa ma adesso è dietro.

Alla lista dei pretendenti per il promettente attaccante ceco della Sampdoria Patrick Schick, secondo quanto riportato dall'edizione odierna del Corriere dello Sport, deve aggiungersi anche la Roma.

I giallorossi hanno monitorato con attenzione l'incontro avuto dal procuratore del giocatore col presidente Ferrero relativo al prolungamento del contratto del giocatore, con contestuale aumento dell'ingaggio fino ad 1 milione di euro ed innalzamento della clausola rescissoria da 25 a 40 milioni di euro.

Schick rappresenta un rimpianto per i giallorossi, che lo avevano in pugno la scorsa estate, quando però Sabatini non potè avere a disposizione i 4 milioni di euro per prenderlo dallo Sparta Praga.

In questo momento l'Inter sembra in pole (permanenza in prestito per un altro anno a Genova con promessa dell'acquisto l'anno successivo per 25 milioni), ma sia la Juventus che la Roma potrebbero scavalcare i nerazzurri versando subito questa cifra.

Nuovo incontro per Kessiè. Mercoledì dovrebbe andare in scena un altro meeting tra la dirigenza giallorossa, il presidente dell'Atalanta Percassi ed il manager del giocatore Georges Atangana.

Come noto l'offerta d'ingaggio è di 1,2 milioni, Atangana ne chiede 2. Secondo quanto riferito dal Corriere dello Sport il rallentamento potrebbe anche essere dovuto a pendenze vantate dal manager sul giocatore (una percentuale sul cartellino?), o addirittura una commissione milionaria ritenuta eccessiva.

C'è distanza tra domanda (4 milioni) ed offerta (3,2) anche con Strootman, ma l'olandese ha lasciato intendere che alla fine una soluzione si troverà: "Mi trovo bene qui, stiamo parlando del rinnovo, penso che resterò anche l'anno prossimo. C'è un nuovo direttore sportivo, qualcosa sta cambiando in società. Parliamo di cinque anni di permanenza, quindi tutto deve essere a posto".

Sempre in ottica centrocampo Monchi continua a monitorare (lo faceva già dai tempi del Siviglia) il centrale classe 1997 dell'Estudiantes Ascacibar.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità