Calciomercato Genoa, Perotti e Iago Falque come nel 2014: il grande sogno

Nel 2014/2015 Perotti e Iago Falque trascinarono il Genoa di Gasperini al sesto posto: Preziosi stavolta li vuole per la salvezza.
Nel 2014/2015 Perotti e Iago Falque trascinarono il Genoa di Gasperini al sesto posto: Preziosi stavolta li vuole per la salvezza.

Ultimo in classifica, il Genoa ha cambiato nuovamente allenatore. Esonerato Andreazzoli, esonerato Thiago Motta, c'è Davide Nicola a tentare l'impresa di recuperare la situazione e salvare la squadra rossoblù dopo una prima parte di stagione decisamente da dimenticare.


Tra infortuni e giocatori che non hanno dato l'apporto che ci si aspettava, per il Genoa il calciomercato invernale è una manna dal cielo. Grandi obiettivi per i rososblù, consapevoli di dover portare in Liguria elementi esperti e di qualità per lasciare l'ultimo posto e migliorare i soli 11 punti ottenuti fin qui.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Secondo il Secolo XIX, il Genoa ha nel mirino due grandi ex per questo calciomercato di gennaio: entrambi assistiti di Giuffrida, che tra l'altro cura anche gli interessi del nuovo allenatore Nicola, Iago Falque e Perotti sono finiti nella lista dei desideri del Grifone.

Iago Falque sembra essere il nome più facile da portare al Genoa, visto lo spazio limitato nel Torino, mentre per Perotti il problema è relativo all'ingaggio di tre milioni. Nel caso della Roma, Fonseca sembra intenzionato a dare spazio all'argentino, ragion per cui difficilmente deciderà di tornare in rossoblù.

Il Genoa comunque sogna di riavere i suoi due ex giocatori proprio come nel 2014/2015: in tale stagione, sotto Gasperini, Iago Falque mise a segno 13 goal risultando il miglior marcatore di un team rossoblù classificatosi addirittura al sesto posto in campionato.

Perotti invece si fermò a quattro centri, risultando però decisivo nel corso della stagione con il numero dieci sulle spalle e la volontà di seguire le orme del connazionale Milito in terra ligure. Un anno e mezzo, poi il salto alla Roma. Ora si guarda al passato, a metà di un decennio appena concluso.

Potrebbe interessarti anche...