Calciomercato Inter, Ausilio sicuro: “Teniamo Perisic, cerchiamo in A”

Il direttore sportivo dell'Inter non parla solo di Pioli, ma anche di Lele Oriali: "Il pranzo c'è stato, vedremo in futuro cosa accadrà di concreto".

Le voci di mercato su Ivan Perisic cominciano a diventare sempre più frequenti con cifre anche notevoli, ma l'Inter conferma di voler costruire una squadra capace di tornare a vincere. Piero Ausilio ha commentato le indiscrezioni di mercato.

Intervistato ai microfoni di 'Premium Sport', Ausilio blinda l'esterno croato: "Noi vogliamo costruire una squadra con grandi giocatori e lui lo è, non prenderemo in considerazione certe offerte che poi per noi adesso sono solo frutto di voci".

Sul fronte entrate l'Inter darà la precedenza ai giocatori che già militano in Serie A: "Manolas? Ha detto bene Massara. Noi dobbiamo valutare dei profili e vediamo se ci sono giocatori ideali nel campionato italiano".

Gli obiettivi stagionali sono ben chiari, l'Inter vuole di più: "Non possiamo accontentarci di questa classifica. Siamo partiti con un handicap importante rispetto a quelle davanti e ad altre che sono dietro come il Milan, che ha nove punti in meno da quando è arrivato Pioli. Ma non puoi sbagliare nulla quando insegui, avevamo la Champions come sogno, la matematica non ci taglia fuori ma la realtà impone di cercare l'Europa League dalla porta principale. Dobbiamo dare il massimo in queste otto gare, la Champions è un sogno e l'Europa League un dovere".


Alcuni giocatori non stanno trovando la giusta continuità, ma secondo Ausilio ci sarà spazio per tutti: "Joao Mario è un titolare, ma Banega non è meno bravo di lui... Nelle grandi squadre, come stiamo tornando ad essere noi, ci sono giocatori importantissimi sia in campo che in panchina. Se avrà l'occasione dovrà dimostrare di valere, ma non vanno in campo i milioni, perché altrimenti diremmo che Banega non è bravo".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità