Calciomercato, Inter e Juventus pazze di Kulusevski: tentativo per gennaio

C'è anche la Juventus oltre all'Inter su Dejan Kulusevski: Paratici era a Bologna per osservare di persona lo svedese, autore di un gran goal.
C'è anche la Juventus oltre all'Inter su Dejan Kulusevski: Paratici era a Bologna per osservare di persona lo svedese, autore di un gran goal.

Qualora servisse un'ulteriore conferma, in quel di Bologna Dejan Kulusevski ha mostrato di che pasta è fatto: goal da urlo con un sinistro a giro e tante ottime giocate per i compagni ad impreziosire una prestazione da sette - o anche qualcosa di più - in pagella.

Prova di forza che ha prodotto l'effetto di alimentare l'asta di mercato nei suoi confronti: se prima era l'Inter a tentare il colpo, ora si è aggiunta la Juventus. L'indizio a riguardo è chiaro: come riportato da 'La Gazzetta dello Sport', Fabio Paratici era presente al 'Dall'Ara' per osservare in maniera diretta la qualità proposta dal 'millennial' svedese.

Il fatto che il dirigente bianconero si sia scomodato per un giocatore dice tanto sulle reali intenzioni della 'Vecchia Signora', pronta a sfidare i nerazzurri in un derby d'Italia che dal campo può spostarsi sul terreno di battaglia del mercato.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Il cartellino di Kulusevski appartiene all'Atalanta, società amica dell'Inter: i rapporti tra Steven Zhang e la famiglia Percassi sono ottimi, ma guai a sottovalutare la Juventus che ha già avuto modo di trattare il ragazzo la scorsa estate.

Allora venne fatto un tentativo per portarlo nell'Under 23 juventina, opzione non particolarmente gradita a Kulusevski che preferì giocarsi le proprie carte in Serie A al Parma. E proprio i ducali potrebbero mettere il bastone fra le ruote alle due contendenti: l'ipotesi di un addio a gennaio con interruzione del prestito non è contemplata dal club gialloblu.

Le mosse di Inter e Juventus hanno un obiettivo ben preciso: anticipare la concorrenza estera - occhio alla Premier League - per evitare brutti scherzi nei prossimi mesi. La base d'asta è alta: si parte da 30 milioni di valutazione, cifra destinata a schizzare ancora più in alto se Kulusevski dovesse continuare su questi ritmi. Ragion per cui velocizzare i tempi è l'unica soluzione possibile.

Potrebbe interessarti anche...