Calciomercato Inter, Eriksen sogno: Nandez il piano B

Il sogno dell'Inter si chiama Christian Eriksen, in scadenza di contratto col Tottenham: Nandez seconda scelta. Pronto l'assalto estivo a Chiesa.
Il sogno dell'Inter si chiama Christian Eriksen, in scadenza di contratto col Tottenham: Nandez seconda scelta. Pronto l'assalto estivo a Chiesa.

L'estate 2019 è stata un antipasto dei fuochi d'artificio previsti per il prossimo anno: l'Inter ha piazzato il colpo Romelu Lukaku strappandolo alla Juventus, ma il grosso delle strategie disegnate da Marotta e Ausilio deve ancora arrivare.

Se a gennaio si penserà a puntellare la rosa con alcuni acquisti mirati, la vera potenza di fuoco nerazzurra si vedrà qualche mese più tardi con l'assalto ad uno dei giocatori più ambiti per situazione contrattuale e qualità tecnica.

Stiamo parlando di Christian Eriksen, che non ha ancora rinnovato il contratto in scadenza a giugno col Tottenham: e molto probabilmente non lo farà, causa la volontà di provare una nuova esperienza e guadagnare uno stipendio maggiore.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

'La Gazzetta dello Sport' riporta anche dell'interesse del Manchester United che ci ha già provato diverse settimane fa: non è da escludere che ritenti l'affondo a gennaio, mentre con il Real Madrid non è mai partita una vera e propria trattativa.

Eriksen sarebbe l'uomo giusto a cui affidare le chiavi della mediana per fare quel salto di qualità tanto atteso e dichiarare guerra alla Juventus in ottica Scudetto. Occhio anche al piano B che, almeno all'apparenza, presenta un profilo più basso: Nahitan Nandez, in forza al Cagliari.

L'uruguaiano è uno dei protagonisti dello strepitoso avvio di stagione dei sardi, terzi in campionato insieme alla Lazio. Nandez ha giocato una grande partita proprio contro l'Inter, servendo a Joao Pedro l'assist per il momentaneo pareggio.

L'estate 2020 sarà anche quella del tentativo per Federico Chiesa: le cessioni di Joao Mario, Icardi, Perisic e Gabigol frutterebbero all'Inter un tesoretto niente male, di cui una parte finirebbe nelle casse della Fiorentina per il figlio d'arte.

Chiesa è rimasto a Firenze nonostante il forte pressing della Juventus e un presunto accordo con i bianconeri: Commisso lo ha convinto a prolungare la sua esperienza in viola di almeno un altro anno, prima del grande passo verso una delle contendenti per il titolo. Il derby d'Italia è pronto ad infiammarsi anche sul mercato.

Potrebbe interessarti anche...