Calciomercato Juventus, occhi attenti su Cavani e le tensioni al PSG

Goal.com

L'ultima goleada con la quale è stato sommerso il Digione, ha comunque aperto una crepa in casa PSG: delle otto reti realizzate, ben quattro sono state realizzate da Neymar che ha firmato il poker personale realizzando un calcio di rigore.

Un gesto che non sarà di certo piaciuto ad Edinson Cavani, che nel frattempo ha eguagliato Ibrahimovic come miglior marcatore della storia del club parigino con 156 reti: battendo il rigore avrebbe potuto superare lo svedese, tanto che anche lo stesso pubblico del 'Parco dei Principi' ha invocato l'uruguaiano sul dischetto, fischiando Neymar che non sembra averla presa bene.

L'ennesimo episodio di un rapporto mai sbocciato tra i due che ha origine ad inizio stagione in merito alla disputa su chi dovesse essere il rigorista del PSG: troppo per il 'Matador' che ora starebbe meditando seriamente un clamoroso addio, stizzito dai comportamenti egoisti del compagno brasiliano.

Corriere dello Sport
Corriere dello Sport

Come riportato da 'Il Corriere dello Sport', qualora Cavani decidesse di lasciare Parigi, tra le squadre in prima fila per assicurarselo ci sarebbe la Juventus: i bianconeri pensarono già a lui nell'estate del 2016 (quella della cessione di Pogba al Manchester United), salvo poi ripiegare su Higuain a causa delle resistenze di Nasser Al-Khelaifi che non volle privarsi del suo gioiello.

Ora però la situazione appare completamente diversa rispetto ad allora, merito di un umore non proprio positivo dell'ex Napoli: per il cartellino potrebbero 'bastare' 60 milioni, mentre l'ingaggio da 10 milioni netti a stagione potrebbe essere rivisto sulla base di un quadriennale.

De Vrij Baselli Lazio Torino Serie A
De Vrij Baselli Lazio Torino Serie A

Per quanto concerne la difesa, la Juventus prosegue la sua operazione di rinnovamento: in estate arriverà Caldara dall'Atalanta ma, come riportato da 'Tuttosport', non è da escludere nemmeno un tentativo con la Lazio per Stefan de Vrij.

Il contratto del centrale olandese scadrà il prossimo giugno ma, nei giorni scorsi, si è parlato di avvicinamento tra le parti per un rinnovo fino al 2019, con tanto di clausola rescissoria da 25 milioni: una sorta di gesto amichevole del giocatore nei confronti del club che, in tal modo, non resterebbe a secco da una sua ipotetica cessione.

Per arrivare all'ex Feyenoord bisognerà battere la concorrenza di Manchester City e Manchester United in Inghilterra e dell'Inter in Italia.

Potrebbe interessarti anche...

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità