Calciomercato Juventus, svolta Pjaca: Bernardeschi diventa la priorità

La Juventus per assicurarsi Marko Pjaca ha investito 23 milioni, cifra necessaria per trovare la chiave vincente con la Dinamo Zagabria . Il croato, vera e propria doccia gelata per i penta-campioni, dovrà rimanere ai box per parecchio tempo a causa della rottura del legamento crociato del ginocchio destro. Notizia che colpisce, soprattutto considerando l'infrazione al perone sinistro che ha costretto il numero 20 bianconero a restare fuori dal rettangolo di gioco per circa tre mesi durante la prima parte di stagione.

Massimiliano Allegri, in vista dei prossimi impegni ravvicinati, proiettati a sancire le concrete ambizioni dei bianconeri in Champions League, dovrà inventarsi qualcosa di diverso per quanto concerne il turnover. Coperta corta in attacco, includendo nel quadro generale anche lo stop del baby Moise Kean, occhi puntati sulla possibilità – nelle partite non di grido – di utilizzare moduli differenti rispetto al 4-2-3-1.

La Vecchia Signora, con coraggio e tanta bravura, è riuscita a cambiare produttivamente volto. E tornare indietro, valutando la bellezza del nuovo abito, è un'idea che non allieta i pensieri del tecnico toscano. Certo, per le manifestazioni nostrane affidarsi all'usato garantito non sarebbe poi cosi drammatico, ma la Juventus vuole misurarsi in Champions – nel doppio impegno con il Barcellona – avvalendosi della svolta rock. Insomma, vietato avere rimpianti.

In estate, puntando sullo sviluppo del 4-2-3-1, l'a.d. Beppe Marotta lavorerà per rafforzare la zona offensiva. L'idea di acquisire un profilo giovane e di spessore c'è già da tempo e, con Pjaca ai box, la strategia dovrebbe delinearsi automaticamente. Madama non si farà cogliere impreparata.

Prime idee, contatti embrionali. Il mercato è fatto pure di sondaggi. Ma la lista della spesa sarebbe già pronta. La Juventus, solitamente, non ama vivere alla giornata. Ecco perché, affidandosi principalmente alla velocità d'esecuzione, sotto la Mole ultimamente sono sbarcati giocatori significativi. I bianconeri dalla loro hanno un'invidiabile disponibilità economica, salita alla ribalta grazie ad una politica manageriale lungimirante e vincente. E, per primeggiare su talenti cristallini pronti a diventare grandi interpreti, occorre inevitabilmente anticipare la concorrenza.

Marko Pjaca Croatia

Una società come la Juventus, abituata a monitorare contemporaneamente molteplici piste nostrane ed estere, sfrutterà le prossime settimane per tracciare risolutivamente l'identikit del prescelto. Chi ha scalato posizioni, tanto da vantare attualmente la cima della hit parade, è Federico Bernardeschi .

Il 23enne gioiello toscano, legato alla Fiorentina fino al 2019, a Vinovo riscuote consensi ampiamente postivi. E, seppur convincere la famiglia Della Valle a dare il via libera non sarà semplice, Marotta e Paratici sembrerebbero pronti a giocarsi le proprie carte. Dalla Toscana trapela che anche un'offerta da 45 milioni non basterebbe per raggiungere l'intesa, ma la sensazione è che la Vecchia Signora sia realmente disposta ad alzare il tiro. Sullo sfondo, ma piuttosto interessata, anche l' Inter .

Pensi ai nerazzurri e, inconsciamente, viene in mente Domenico Berardi . Il 22enne talento calabrese a giugno potrebbe salutare il Sassuolo per compiere il grande salto. La Juventus, pur apprezzando le qualità dell'esterno offensivo neroverde, in questo momento starebbe dando priorità ad altre piste, lasciando campo libero a chi deciderà di intensificare il fronte con gli emiliani.

Vietato togliere dal radar Baldé Keita, poco propenso a rinnovare il contratto con la Lazio in scadenza nel 2018, allettato dall'eventualità di salutare Formello per sposare una nuova avventura professionale.

Trattare con il patron dei biancocelesti, Claudio Lotito, non è mai facile per nessuno; ma perdere a costo zero un giocatore di questo calibro, tuttavia, è una prospettiva che non stuzzica minimamente i capitolini. Il Milan s'è mosso da tempo, la Juventus non scherza. La richiesta iniziale di 30 milioni ha intimido le pretendenti, pronte in ogni caso a battagliare per cercare di arrivare al 22enne attaccante ex blaugrana.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità