Calciomercato, l'annuncio di Ibrahimovic: "Ci vediamo presto in Italia"

Ibrahimovic confessa l'amore per l'Italia, mentre negli Stati Uniti... "Nessuno ha mai cash. All’inizio è bello, poi diventa una rottura di coglioni".
Ibrahimovic confessa l'amore per l'Italia, mentre negli Stati Uniti... "Nessuno ha mai cash. All’inizio è bello, poi diventa una rottura di coglioni".

Zlatan Ibrahimovic e la Serie A sembrano essere ad un passo dal ricongiungersi. Lo lascia intendere lo svedese in un'intervista rilasciata a 'GQ', dove fornisce indizi preziosissimi sul proprio futuro.

Il fuoriclasse, reduce dal divorzio coi Los Angeles Galaxy, non fa nomi ma con le sue parole regala materiale per fantasticare sulla prossima destinazione.

"Andrò in una squadra che deve vincere di nuovo, che deve rinnovare la propria storia, che è in cerca di una sfida contro tutti. Solo così riuscirò a trovare gli stimoli necessari per sorprendervi ancora. Come calciatore non si tratta solo di scegliere una squadra, ci sono altri fattori che devono quadrare. Anche negli interessi della mia famiglia. Ci vediamo presto in Italia".

Milan o Napoli? Ibra resta nella terra di nessuno, ma una cosa appare certa: a gennaio lo ritroveremo nel nostro campionato, col Bologna che sembra a questo punto tagliato fuori, viste le rinnovate ambizioni dello svedese.

"Ci sono calciatori che giocano a calcio e altri che pensano il calcio. Quando uno pensa inventa un nuovo modo di fare calcio, gli altri seguono e basta. Io amo fare la differenza. Non voglio fare bene solo una o due cose, voglio farle bene tutte. Sono molto contento di aver fatto questa esperienza a Los Angeles, anche perché dopo l’infortunio molti dicevano che non sarei più stato in grado di giocare, invece ho dimostrato che posso ancora fare la differenza. A livello tecnico e tattico devono ancora crescere. Corrono, ma non sono abituati a giocare con i piedi, perché in tutti i loro sport tradizionali usano le mani".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...