Calciomercato Milan: dai rinnovi di Donnarumma e Montella agli obiettivi Fabregas ed Aubameyang

Nonostante il contratto in scadenza il Milan potrebbe incassare almeno 30 milioni di euro dalla cessione di Donnarumma, lo dicono i precedenti.

Finalmente completato il passaggio di consegne da Berlusconi a Li Yonghong , in casa Milan è subito tempo di pensare al futuro e soprattutto al mercato. Dopo Pasqua il nuovo Ad Fassone ed il Ds Mirabelli cominceranno la serie di incontri per dare il via ad alcuni rinnovi di contratto.

Il primo sarà quello dell'attuale tecnico Vincenzo Montella . Un primo contatto potrebbe già esserci nella giornata di oggi. La situazione appare comunque chiara: a meno di clamorosi capovolgimenti di fronte l'attuale allenatore, in scadenza nel giugno del 2018, ha intenzione di restare alla guida della squadra, anche perchè consapevole di avere la fiducia della nuova proprietà. L'alternativa, secondo Tuttosport, è rappresentata da Roberto Mancini .

A ruota ci saranno poi gli appuntamenti fissati per Donnarumma, De Sciglio e Suso . Ci sarà da convincere Raiola riguardo la serietà del nuovo progetto (vuole una squadra che non lotti semplicemente per la qualificazione alla prossima Champions League ) e riguardo l'offerta di contratto (la sua domanda è di 4-4,5 milioni): cinque anni con un ingaggio che partirà da 2,5 milioni di euro più bonus e che salirà di anno in anno.

Secondo quanto riportato dal Corriere dello Sport si tenterà di far brezza sul procuratore offrendogli una percentuale sulla futura rivendita. Ad ogni modo Real Madrid, City, United e Juventus continuano a seguirlo da vicino.

Meno problematici invece i rinnovi di De Sciglio (dopo il no alla Juventus) e di Suso (scadenza nel 2019). Da valutare invece il futuro di Paletta, Bacca e quello di Deulofeu. Da vedere fino a che punto Montella vorrà fare spingere la nuova dirigenza ad insistere per strappare lo spagnolo al Barcellona.

Nuovi arrivi. A centrocampo il sogno è Cesc Fabregas: dopo avergli strappato un sì lo scorso gennaio, adesso le cose appaiono più complicate visto che lo spagnolo ha nuovamente scalato gerarchie nel Chelsea di Antonio Conte. L'alternativa è rappresentata dal brasiliano del Wolfsburg Luiz Gustavo (valutazione 10 milioni di euro) e da Badelj della Fiorentina. Piace anche Lorenzo Pellegrini, nei cui confronti però la Roma ha un diritto di riscatto esercitabile ad 11 milioni.

Difesa ed attacco. Musacchio del Villarreal dovrebbe arrivare per una cifra vicina ai 16 milioni di euro (in questo giorni però il Sottomarino Giallo sta tentando di convincerlo a restare offrendogli il rinnovo di contratto), ci sarà da combattere per vincere la concorrenza di Arsenal ed Everton su Kolasinac.

In avanti l'obiettivo numero 1 è Aubameyang del Dortmund, al quale è stato già offerto un contratto da 7,5 milioni di euro annui. Da non sottovalutare però anche le piste che portano a Keita della Lazio ed a Benzema, che appare sempre più in uscita dal Real>

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità