Calciomercato Napoli: Insigne tarda a rinnovare, piace al Bayern Monaco

La fantastica stagione di Lorenzo Insigne non è passata inosservata nemmeno in giro per l'Europa. Il Napoli deve accelerare il rinnovo contrattuale.

Dopo aver fatto esplodere Gonzalo Higuain nella passata stagione, Maurizio Sarri si è confermato un incredibile 'manipolatore' degli attaccanti. Nel corso di questa annata ha trasformato Dries Mertens in una prima punta e Lorenzo Insigne in una macchina che sforna goal e assist a ripetizione. Il Napoli lo ringrazia.

Ma è anche preoccupato, perché la fantastica stagione del ragazzo di Frattamaggiore non sta passando inosservata in giro per l'Europa. Come riporta 'Il Mattino', molte grandi del calcio hanno messo gli occhi su Lorenzo Insigne, fiutando anche la complicata situazione contrattuale che vive con il presidente De Laurentiis.

Al momento Insigne ha un contratto da circa 2 milioni di euro annui, in scadenza nel 2019, quindi tra due anni. I discorsi per il rinnovo contrattuale si sono di fatto interrotti dallo scorso luglio, quando la forbice tra la richiesta degli agenti del giocatore e la proposta della società era troppo ampia. Il grande scoglio è rappresentato dai diritti d'immagine, che il ragazzo vorrebbe prendere completamente, e non è una questione economica.

Anche perché Insigne ha sempre dimostrato e dichiarato di voler restare a Napoli, di voler diventare una bandiera della squadra e della città, rilevando in futuro la fascia di capitano di Marek Hamsik. Quindi il nodo della vicenda è tutto lì: De Laurentiis farà uno strappo alla regola sulla questione dei diritti d'immagine?

Intanto, come detto, le grandi squadre lo seguono. L'ultima novità è rappresentata dal Bayern Monaco di Carlo Ancelotti, che si è interessata. Ma Insigne fu cercato in passato anche dal Barcellona, ed in Premier League è apprezzato da Arsenal e Liverpool. In Italia qualche sondaggio è stato fatto da Inter e Milan. Insomma, le pretendenti non mancherebbero ed il Napoli, soprattutto i tifosi, cominciano a preoccuparsi seriamente.

Anche perché il giocatore è cresciuto in modo esponenziale in questa stagione: 14 goal segnati in 30 partite di campionato, 7 assist e soprattutto 142 palloni recuperati, che inquadrano la totalità delle sue prestazioni in questa annata. A lui Maurizio Sarri non rinuncia mai.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità