Calciomercato, nasce il Milan 'cinese': dopo Musacchio c'è il sì di Kolasinac

Iniziano a definirsi a grandi linee alcune di quelle che saranno le scelte di calciomercato del Milan 'cinese'. Grazie all'azione di Marco Fassone e Massimiliano Mirabelli, rispettivamente futuro A.d. e D.s. del club rossonero, infatti, secondo quanto riporta 'Il Corriere dello Sport', il Diavolo, dopo aver bloccato Mateo Musacchio, ha ottenuto anche il sì di Sead Kolasinac, terzino sinistro dello Schalke 04.

Il giocatore bosniaco avrebbe infatti dato la propria disponibilità ai due dirigenti al trasferimento in rossonero a parametro zero, visto che il suo contratto scadrà il prossimo giugno. Per definire l'operazione bisognerà però attendere il closing, dopo di che servirà anche il placet del fondo Elliott, che in virtù dell'importante prestito fatto a Yonghong Li, avrà un peso determinante su quella che sarà la nuova società.

Emerson Palmieri Mateo Musacchio Villarreal Roma Europa League 16022017

Oltre a Kolasicac, il Milan aveva già definito tutto con Mateo Musacchio, centrale argentino del Villarreal. Dopo un lungo corteggiamento che dura dallo scorso anno, i rossoneri potrebbero definire l'operazione la prossima estate. Se in passato il club spagnolo aveva chiesto 25 milioni di euro per lasciar partire il giocatore, l'affare potrebbe chiudersi dietro un esborso di 15-16 milioni di euro.

Come detto, l'incognita è rappresentata da quelle che saranno le linee del fondo statunitense Elliott: con quest'ultimo, che avrà un proprio uomo di riferimento nel CdA rossonero, dovranno sempre rapportarsi Fassone e Mirabelli, nonché Yonghong Li, per le future operazioni di calciomercato.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità