Calciomercato Roma, Florenzi è un caso? Non per Fonseca: "Tutto normale"

Il duttile giocatore romanista non viene più considerato dal suo tecnico, ma per lo stesso allenatore non esiste nessun caso.
Il duttile giocatore romanista non viene più considerato dal suo tecnico, ma per lo stesso allenatore non esiste nessun caso.

Titolare nel momento in cui la rosa della Roma era tutta a disposizione, riserva nonostante un'infermiera che scoppia nelle ultime settimane. E' sicuramente particolare la situazione di Alessandro Florenzi, terzino ed esterno della formazione capitolina oramai ultima scelta per Fonseca.

Un Fonseca che continua a preferire sia Santon che Spinazzola, evitando di proporlo in altre posizioni nonostante i problemi della Roma, costretta a fare i conti con diversi infortuni, sia in attacco, sia in difesa. Eppure per l'ex tecnico dello Shakhtar, non c'è nulla di strano.

Intervistato a margine dell'incontro con altri allenatori UEFA in quel di Nyon, Fonseca passa oltre:

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

"Non c'è nessun caso. È tutto normale".

Fonseca ha poi risposto al tecnico della Nazionale azzurra Mancini, che ha convocato Florenzi per le prossime due gare dell'Italia evidenziando come fosse più fresco e riposato per le mancate gare con la Roma:

"Sono opinioni, per me Florenzi è molto importante, è un’opzione in questo momento. Ma garantisco che non c'è nessun problema".

Nelle ultime cinque gare ufficiali della Roma, due in Europa League, e tre in Serie A, Florenzi è sceso in campo per appena 18 minuti in due match, rimanendo in panchina per il resto delle sfide. La cessione non sembra nei piani di Fonseca, almeno stando alle sue parole, ma gennaio potrebbe portare ad una scelta ben diversa da parte della società capitolina e del suo giocatore.

Se anche Florenzi dovesse lasciare Roma in seguito a Totti e De Rossi, l'unico giocatore della rosa giallorossa nato in città rimarrebbe Pellegrini. Un'altra bandiera via?

Potrebbe interessarti anche...