Calciomercato Roma, Nainggolan dice sì ai 12 milioni del Guangzhou: trattativa calda

Goal.com
Radja Nainggolan si lega alla Roma dopo le sirene cinesi: "Qui sto benissimo, potrei firmare a vita, ho rinunciato a tante squadre".

Calciomercato Roma, Nainggolan: “Firmo a vita”

Radja Nainggolan si lega alla Roma dopo le sirene cinesi: "Qui sto benissimo, potrei firmare a vita, ho rinunciato a tante squadre".

La Roma continua a lavorare sul fronte cessioni, condizione assoltamente necessaria per potersi muovere in entrata a causa delle ben note restrizioni dovute al Fair Play Finanziario. Nomi 'pesanti' quelli messi sul tavolo, nomi con cui monetizzare bene in caso di sacrificio.

Strootman ed El Shaarawy in primis (nelle ultime ore il Faraone è stato anche accostato al Napoli, che cerca proprio un giocatore con le sue caratteristiche), ma soprattutto Emerson, sul quale c'è forte il Chelsea di Conte e che potrebbe portare in cassa 25 milioni.

E poi c'è lui, Radja Nainggolan, la cui situazione in casa Roma è precipitata dopo il ben noto video 'alcolico' di Capodanno, con conseguente sospensione e mega multa. Ormai non è un segreto che il club giallorosso stia trattando la cessione del belga al Guangzhou Evergrande di Fabio Cannavaro, con quest'ultimo impegnato in prima persona, telefono alla mano.

Dopo lo stop imposto dal governo cinese in seguito alle polemiche per il caso Aubameyang, i due club hanno ripreso a parlare per cercare di trovare la formula giusta per aggirare la 'luxury tax' e riuscire a far transitare una cinquantina di milioni sulla tratta Cina-Trigoria. Quello che è sicuro - sostiene la 'Gazzetta dello Sport' - è che dal lato giocatore sia tutto fatto.

Nainggolan, rimasto molto seccato per come la società giallorossa ha gestito la sua vicenda personale, avrebbe già detto sì alla proposta di un ingaggio da 12 milioni netti a stagione più facili bonus. I prossimi giorni si annunciano caldissimi.

Leggi altri articoli

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità