Caldara all'Atalanta, è fatta: prestito di 18 mesi, venerdì le visite

Mattia Caldara lascia il Milan e torna all'Atalanta: prestito di 18 mesi con diritto di riscatto a 15 milioni, venerdì le visite mediche.
Mattia Caldara lascia il Milan e torna all'Atalanta: prestito di 18 mesi con diritto di riscatto a 15 milioni, venerdì le visite mediche.

Mattia Caldara giocherà nuovamente nell'Atalanta. Manca solo l'ufficialità, infatti, per vedere il difensore vestire la casacca della Dea dopo il difficile biennio prima in maglia Juventus e dunque con la casacca del Milan, dove non ha mai giocato causa lungo infortunio.

Secondo quanto riporta Sky Sport, Caldara tornerà all'Atalanta in prestito di 18 mesi fino al giugno 2021, con diritto di riscatto in favore della Dea. Sotto Gasperini il 25enne proverà a tornare quello del pre-big, in cui riuscì a segnare ben dieci reti in due annate a Bergamo.

Milan, Atalanta ed entourage di Caldara sono al lavoro per definire gli ultimi dettagli, così da poter ufficializzare l'operazione nel più breve periodo possibile. Il difensore è tornato a disposizione del Milan a novembre dopo due gare con la Primavera, ma non ha ancora avuto modo di giocare in prima squadra.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Caldara era arrivato al Milan nell'estate del 2018 nell'operazione che ha portato Bonucci in bianconero e Higuain in rossonero, ora entrambi in maglia Juventus: da allora lesione parziale al tendine d’Achille, rottura del legamento crociato e altri problemi fisici che ne hanno inesorabilmente ritardato il ritorno in campo.

L'Atalanta potrà riscattare Caldara pagando 15 milioni al Milan. Lo stesso prezzo era stago pagato dalla Juventus per portarlo in bianconero. Qualora dovesse rimanere a Bergamo, il club rossonero avrebbe una percentuale sulla futura vendita del classe 1994.

Caldara svolgerà le visite mediche nella giornata di venerdì: poi potrà ricominciare a Bergamo. In maglia Atalanta.

Potrebbe interessarti anche...