Caldarelli e Mapelli centrano il successo in Gara 1 al Nurburgring

Stephen Brunsdon
motorsport.com

La Lamborghini Huracan GT3 #563 è partita dalla sesta posizione sullo schieramento ma si è messa in scia alla vettura gemella di Bortolotti ed Engelhart dopo i pit stop obbligatori.

Caldarelli ha seguito la #63 per alcuni giri e le due vetture sono anche entrate in contatto alla prima curva quando mancavano 10 minuti al termine. Caldarelli, però, è riuscito a passare all’esterno di curva 8 per poi aumentare il proprio vantaggio sino a transitare sotto la bandiera a scacchi con 9 secondi di vantaggio.

Dopo aver ottenuto la pole, Bortolotti è scattato bene al via precedendo la Mercedes di Luca Stolz alla prima curva, ma l’italiano non è mai riuscito ad aumentare il proprio vantaggio di oltre un secondo nello stint iniziale, mentre l’autore della pole in Silver Cup, Mattia Drudi, è riuscito a salire in terza posiziona alla guida della sua Audi R8.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Drudi è poi stato passato da Kelvin van der Lindr, autore di una pessima partenza ma bravissimo a recuperare Simon Gachet prima di superare l’italiano in curva 8.

Gachet è scivolato anche alle spalle di Mapelli prima dell’apertura della finestra dei pit stop. Del quintetto di testa, solo Drudi è rimasto fuori mentre si apriva il pit window e sono state queste soste che hanno trasformato la gara di testa.

Engelhart è tornato in pista davanti alla Mercedes di Maro Engel, ma quest’ultimo ha ricevuto un drive through per il contatto con l’Audi di Rik Breukers.

Questa decisione ha così eliminato dalla lotta per il secondo posto la Mercedes e dato un grande assista a Caldarelli e Mapelli.

Caldarelli si è avvicinato rapidamente ad Engelhart. Quest’ultimo ha iniziato a soffrire il passo della Lamborghini gemella. Il tedesco è stato molto abile nel difendersi dagli assalti di Caldarelli ed i due sono anche entrati in contatto alla frenata di curva 1.

Questa lotta ha consentito alla Audi #25 di Christopher Haase di passare momentaneamente al secondo posto, ma Caldarelli è riuscito a conquistare la posizione quando l’Audi è andata larga in curva 6.

Caldarelli ha poi dato il tutto per tutto per conquistare la prima posizione ed è riuscito nell’intento superando Engelhart all’esterno di curva 8.

Il pilota della Lamborghini #63 ha faticato non poco per difendersi dagli attacchi delle Audi di Mies e Dries Vanthoor, ma grazie ad una dura difesa è riuscito a mantenere il secondo gradino del podio, mentre Mies ha mantenuto il terzo posto su Vanthoor.

Drudi e Milan Dontje hanno conquistato la vittoria in Silver Cup finendo sesti assoluti, mentre David Perrel e Rinat Salikhov hanno centrato il successo in Am al volante della Ferrari del Rinaldi Racing.

 

Potrebbe interessarti anche...