Calhanoglu ci ripensa: si va verso il rinnovo con il Milan

·1 minuto per la lettura

Nella concitata (ed appena cominciata) estate rossonera la telenovela sul rinnovo di Donnarumma, mai arrivato con il giocatore pronto ad accasarsi al Paris Saint-Germain, è passato in secondo piano il rinnovo di un altro giocatore chiave nel Milan, il centrocampista numero 10 Hakan Calhanoglu. Il fantasista turco reduce da una grande stagione a San Siro chiedeva 5 milioni per rinnovare il suo contratto con i rossoneri.

Cifra giudicata troppo elevata dalla dirigenza rossonera, che si è fermata a 4 milioni più bonus. Giocatore ed entourage allora hanno preso tempo, trattando nel mentre anche con la Juventus e con il ricchissimo club qatariota Al Duhail (quello dove andarono a giocare anche Mandzukic e Benatia), che offriva 8 milioni stagionali al calciatore.

Nonostante economicamente l'offerta sia molto ricca il turco sembra orientato a rifiutare, a 27 anni è ben consapevole che può giocare ad alti livelli in Europa ancora per qualche anno. Mercato però in Europa ne ha avuto effettivamente poco, per questo come riporta il Corriere della Sera il calciatore è vicino ad accettare l'offerta rossonera di 4 più bonus e proseguire la sua avventura con la maglia del Milan.

Calhanoglu con Pioli e Ibrahimovic | Marco Luzzani/Getty Images
Calhanoglu con Pioli e Ibrahimovic | Marco Luzzani/Getty Images

Del resto Calhanoglu a Milano nel corso degli anni si è ricavato un ruolo di primo piano, quest'anno ha stabilito il suo record personale di assist in Serie A andando in doppia cifra, si è conquistato la qualificazione alla Champions League ed ora è pronto a mettersi in mostra anche con la sua Turchia, avversaria dell'Italia nella gara inaugurale di EURO 2020 in programma venerdì 11 giugno alle ore 21:00 allo stadio Olimpico di Roma.

Segui 90min su Instagram

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli