Calvario Camier: salta Phillip Island, Qatar in forse

Lorenza D'Adderio
motorsport.com

La nuova stagione non fa in tempo ad iniziare che Leon Camier già è costretto a dare forfait. Il britannico, da quest’anno in forza al team Barni, non è riuscito a disputare Gara 1 a Phillip Island a causa del dolore alla spalla che si porta dietro ormai da tutto l’inverno e che l’ha fermato anche nei test che la Superbike ha svolto in preparazione al 2020.

L’alfiere Barni è sceso in pista nella giornata di venerdì completando 13 giri sull’asciutto, mentre aveva preferito restare nei box durante la mattina per non prendere ulteriori rischi. Il dolore però è stato più forte della voglia di tornare in pista ed è stato dichiarato unfit dai medici. Camier dunque inizia la stagione ancora una volta condizionato da un problema fisico che lo mette all’angolo.

Leggi anche:

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Camier operato alla spalla, spera di rientrare per Phillip IslandCamier: “Devo cambiare tanto la moto, c’è molto lavoro da fare”

A novembre infatti, il pilota inglese era caduto durante una sessione di test sul circuito di MotorLand Aragon, infortunandosi la spalla sinistra. Se inizialmente si pensava potesse guarire solo con un po’ di riabilitazione, a dicembre è stato costretto a sottoporsi ad un intervento chirurgico che ha allungato ulteriormente i tempi di recupero.

Nei test di gennaio a Jerez de la Frontera, Barni aveva portato avanti il lavoro con Sandro Cortese, per poi proseguire con il tedesco a Portimao, dove Camier è riuscito a scendere in pista per completare qualche giro e capire quali fossero le sue condizioni. È poi volato in Australia, dove sperava di poter prendere parte alla gara, purtroppo invano. Il britannico proseguirà nel percorso di recupero e spera di poter rientrare in occasione del secondo round della stagione a Losail, in Qatar.

 

Potrebbe interessarti anche...