Cancelo: "Grazie Italia. Allegri mi ha cambiato la carriera. Ronaldo? Posso dire solo una cosa"

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Joao Cancelo, ex difensore della Juventus, ha concesso un'intervista a La Gazzetta dello Sport ricordando i suoi trascorsi in bianconero. Il giocatore, ora del Manchester City, ha parlato della Serie A e della Juventus, in particolare di Allegri.

Serie A?

"Il vostro Paese mi ha segnato in modo positivo. È stato un onore per me non solo giocare a calcio, ma anche confrontarmi con la vostra cultura. Il popolo italiano è umile e lavoratore, sotto certi aspetti simile a quello portoghese".

Joao Cancelo, Bernardo Silva, Ruben Dias | Chloe Knott - Danehouse/Getty Images
Joao Cancelo, Bernardo Silva, Ruben Dias | Chloe Knott - Danehouse/Getty Images

Ronaldo?

"Mi limito a parlare del calciatore e di quello che rappresenta per la mia nazione: è un patrimonio e un esempio di professionalità. Giocare in nazionale con lui è un privilegio".

Allegri?

"E' una delle persone più importanti della mia carriera. Ho avuto modo di apprezzare non solo l’allenatore, ma anche l’uomo. È una persona diretta, che dice le cose in faccia. Con lui il confronto è sempre leale. Gli devo davvero molto. Lavorare con Guardiola significa migliorare giorno dopo giorno. È uno stimolo continuo, ha energie inesauribili e devi dare sempre il massimo per reggere il suo ritmo, ma i risultati premiano gli sforzi di ciascuno di noi".

Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato su tutte le ultime novità di Serie A.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli