Caos a Napoli, il Tottenham ci prova: Ancelotti nel mirino

In mattinata al posto dell'allenamento si è tenuto l'incontro fra la squadra ed Ancelotti: il tecnico ha comunicato che mercoledì inizierà il ritiro.
In mattinata al posto dell'allenamento si è tenuto l'incontro fra la squadra ed Ancelotti: il tecnico ha comunicato che mercoledì inizierà il ritiro.

Caos assoluto in casa Napoli nelle ultime settimane e grossi dubbi sul futuro. Silenzio stampa, attacco ad Elmas per averlo interrotto, tifosi in rivolta contro gli autori dell'ammutinamento, Carlo Ancelotti giudicato da molti come colpevole, da altri come possibile salvatore. Intanto però, il tecnico azzurro, è nel mirino del Tottenham.

Secondo il Daily Mail, infatti, Ancelotti sarebbe nel lotto dei nomi per il post Pochettino, che sembra essere arrivato al capolinea della sua avventura a Londra in virtù di un pessimo inizio di stagione in campionato e di un ottavo di Champions non ancora raggiunto, anche a causa di un bruttissimo k.o contro il Bayern.

L'unica motivazione che spinge il Tottenham ad aver dato una seconda e una terza possibilità a Pochettino sembra essere quella economica, visto che la separazione con il tecnico argentino porterebbe ad una grossa spesa, se unita all'arrivo di un altro allenatore.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Dall'altra parte anche Ancelotti non sembra per nulla sicuro di terminare la stagione con il Napoli. Sì, in Champions le cose stanno andando abbastanza bene, visto il secondo posto dietro al Liverpool, ma in Serie A una situazione tale di classifica, a distanza siderale dal primo posto, non si vedeva dal primo anno di Serie A post rinascita.

Per questo motivo De Laurentiis si starebbe guardando intorno, spingendo proprio il Tottenham ad essere fiducioso su Ancelotti, nonostante nel mirino degli Spurs ci siano anche due speranze della panchina come Eddie Howe e Julian Nagelsmann.

Sembra un'idea praticamente impossibile quella di vedere Ancelotti e Pochettino scambiarsi la panchina nel breve periodo, visto che in caso di addio al Tottenham le offerte per un big superiore al Napoli non mancano di certo: per l'ex Espanyol si aprirebbero le porte di PSG, Manchester United o Real Madrid. Tutte vecchie ammiratrici di un tecnico alla prima deludente annata della sua carriera inglese.

Potrebbe interessarti anche...