Caos nazionali, Marotta propone lo stop

·1 minuto per la lettura

E' caos generale per quanto riguarda le convocazioni per i prossimi impegni delle varie nazionali. Sei club di Serie A hanno visto le rispettive ASL bloccare tutto: niente giocatori alle nazionali per i casi di Covid-19 all'interno della squadra. Caso speciale quello dell'Inter. I nazionali nerazzurri, secondo quanto disposto dall'ASL, possono recarsi in nazionale ma solo usando mezzi privati. Una soluzione che non sta affatto bene a Marotta, amministratore delegato dell'Inter. "Se davanti a un caso di positività questa è la gestione complessiva della situazione, allora dico “boicottiamo le nazionali”. Sì, lo dico sul serio. Qui ne va della credibilità del sistema. Il calcio deve andare avanti, fa comodo a tutti. E allora il Governo ci dia una mano. E fissi regole certe. Se dovesse servire un momento di stop, propongo di fermarci tutti per 15 giorni, fissare un regolamento chiaro e uguale per tutti, e poi si riparta. Questa è una brutta figura per tutto il calcio italiano", le sue parole riportate dalla Gazzetta dello Sport.