Capello e Sacchi avvertono la Juve

Sportal.it

Il calciomercato si è chiuso: secondo due grandi ex allenatori come Arrigo Sacchi e Fabio Capello, l'Inter è ora molto più vicina alla Juventus. "Credo che, con i nuovi acquisti tutti approvati dall’allenatore e dunque funzionali al suo progetto di gioco, l’Inter abbia accorciato le distanze dalla Juventus - sono le parole di Sacchi alla Gazzetta dello Sport -. Già nella prima parte della stagione le due squadre erano molto vicine, ora lo sono ancora di più. I nerazzurri se la giocheranno fino in fondo con i bianconeri per lo scudetto. La Juve ha grandi giocatori, su questo non c’è alcun dubbio, ma la somma delle loro qualità non fa ancora una squadra di altissimo livello. I giocatori devono compensarsi, le loro doti tecniche devono essere messe a disposizione del gruppo. Sarri è un bravissimo allenatore per fare un gioco collettivo, alla Juve invece ci sono dei solisti che ancora non si muovono secondo i tempi e gli spazi che sarebbero necessari alla squadra". 

Così Capello: "L’Inter oggi è più vicina alla Juve, anche se la Juve resta favorita. Penso che tutto, alla fine, dipenderà dal gruppo di Sarri: ha un potenziale enorme, ha speso guardando al futuro con il colpo Kulusevski e davanti può contare sul solito trio straordinario. I problemi attuali della Juventus sono legati alla difesa: l’assenza di Chiellini è un handicap pesante e qualche infortunio ha completato l’opera. Schierare Cristiano Ronaldo, Higuain e Dybala non mi pare un azzardo, ma quando scegli la formula dei tre attaccanti sono fondamentali due cose: lo spirito di sacrificio del trio avanzato e l’equilibrio complessivo. Nella Juventus, in questo momento mi sembrano appannati i centrocampisti: dal pacchetto centrale occorre un maggior con- tributo in termini di gol".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...