Capello a metà: "Il secondo rigore per la Juventus è un errore, ma Commisso ha esagerato"

Goal.com
L'ex tecnico di Milan, Juventus e Roma ha detto la sua riguardo le polemiche scaturite dall'arbitraggio di Juventus-Fiorentina.
L'ex tecnico di Milan, Juventus e Roma ha detto la sua riguardo le polemiche scaturite dall'arbitraggio di Juventus-Fiorentina.

Prime pagine web, televisive e cartacee tutte per Juventus-Fiorentina, anche il giorno dopo la gara dello Stadium. Nicchi, Commisso, Nedved, Piccinini, Ceccherini, Pradè, una lunga lista di addetti ai lavori che ha commentato l'arbitraggio di Pasqua e quanto accaduto nel dopo gara.

A far esplodere il presidente della Fiorentina è stato come noto il secondo rigore assegnato alla Juventus e prontamente realizzato da Cristiano Ronaldo. Per il mondo viola è stato esagerato il metro di giudizio del direttore di gara, che dopo aver controllato il VAR ha optato per il tiro dagli undici metri.

A Radio Uno ha detto la sua anche Fabio Capello, ex tecnico di Juventus e Roma:

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

"Forse il secondo rigore non andava assegnato, ma mi sembra un po' esagerata la posizione di Commisso".

Per Capello il dubbio è come viene utilizzata la tecnologia:

"Mi meraviglia la decisione del Var dopo averlo rivisto, va risolto questo problema. Juve favorita nel dubbio? È la storiella che si ripete sempre, ma in questo caso c'è stato un errore".

Il calcio inglese è la via da seguire:

"In certi momenti siamo molto fiscali e forse questo sta esasperando gli animi di qualcuno. Bisognerebbe lasciar correre di più e far giocare un po' all'inglese".

Arriverà una svolta in questo senso? Molto difficile: cultura dell'arbitraggio diversa.

Potrebbe interessarti anche...