Capello racconta Totti: "Grandi qualità ma tendeva a ingrassare"

Capello commenta l'annuncio di Monchi: "Lo hanno fatto venire apposta dalla Spagna per dirlo, Totti è durato così tanto grazie al matrimonio".

E' un Fabio Capello come sempre senza peli sulla lingua quello che si confessa in una lunga intervista concess a 'Il Corriere dello Sport'.

A partire dai tempi in cui allenava la Roma e Totti: "Francesco ha avuto un grande miglioramento sul piano fisico. Sotto il profilo tecnico è sempre stato un fuoriclasse, ma aveva la tendenza a ingrassare. Adesso ha risolto il problema e nonostante l’età che avanza, è sempre in forma".

Quindi Capello si sofferma su Napoli-Juventus e sul ritorno al 'San Paolo' di Higuain: "I calciatori sono liberi professionisti che puntano ad arrivare più in alto possibile e a vincere. Conosco bene Gonzalo che ho preso nel Real Madrid quando giovanissimo era in Argentina, so che tipo di ragazzo è e quanto tiene alla sua carriera.

Certe scelte i professionisti sono obbligati a farle. I calciatori secondo me l’unica cosa che non dovrebbero mai fare è baciare lo scudetto della nuova squadra perché se poi vai via, come lo spieghi alla gente?".

Infine il tecnico dice la sua riguardo al confronto in programma tra Barcellona e Juventus in Champions League: "Mi aspetto 180’ molto equilibrati e se mi chiedete le possibilità di passaggio del turno, dico 50 e 50.

Il problema di Luis Enrique è il centrocampo. Ha un attacco strepitoso e unico, ma lì in mezzo, con Xavi che non è mai stato rimpiazzato nel modo giusto e Iniesta che è spesso acciaccato, qualcosa manca.
 
Sarà un esame tosto, ma i difensori della Juve sono campioni. Dovranno stare attenti e soprattutto capire che contro il Barcellona non è mai finita fino a che l’arbitro non fischia. Il Psg ne sa qualcosa".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità