Caprari e Kalinic replicano a Orsolini, Verona-Bologna 2-1

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·2 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Rossoblù in vantaggio, ma il colpo di tacco del numero 10 e la rete del croato lanciano l'Hellas

VERONA (ITALPRESS) - Il Verona supera in rimonta il Bologna nell'anticipo del venerdì sera della 23ª giornata. Orsolini apre il bel match del Bentegodi, Caprari e Kalinic ribaltano il risultato e regalano i tre punti all'Hellas.

Due cambi per Tudor rispetto al successo di Reggio Emilia: Ilic torna dalla squalifica e si riprende il suo posto a centrocampo, Faraoni per Depaoli sulla destra. Confermatissimi avanti Caprari e Barak alle spalle di Simeone. Fa i conti con le assenze Mihajlovic che sceglie una robusta difesa a 5. In mediana stringe i denti Dominguez in attesa dell'operazione alla spalla. In attacco Orsolini e Sansone mentre parte dalla panchina Arnautovic. Simeone e Ilic impensieriscono la retroguardia felsinea in un avvio di gara che sembra essere degli scaligeri. Al Bologna però basta affacciarsi una sola volta nella metà campo avversaria per trovare il gol del vantaggio: Gunter va a vuoto su un pallone vagante, Orsolini si coordina e con una bella volee di sinistro dal limite dell'area batte Montipò sul suo palo.

Lazovic prima e Barak poi non inquadrano lo specchio della porta da posizioni invtanti, ma la reazione dell'Hellas c'è stata e prima dell'intervallo ecco il pareggio: discesa di Lazovic sulla sinistra, cross sul primo palo e tacco volante di Caprari su cui Skorupski arriva quando il pallone ha già varcato la linea di porta: 1-1.

I ritmi già alti crescono ulteriormente in avvio di ripresa quando Skorupski nega per due volte il gol a Simeone e poi si oppone anche a Caprari. Dall'altro lato Svanberg prova a imitare Orsolini ma Montipò è attento. Poi ci prova Sansone direttamente da calcio d'angolo: esterno della rete. Tudor si gioca la carta Lasagna (fuori Simeone) e l'attaccante ex Udinese, con un sinistro a giro, sfiora subito la rete sugli sviluppi di un'azione iniziata dall'altro neoentrato Tameze. Nel Bologna alza bandiera bianca Dominguez (sostituito da Vignato) e c'è spazio anche per Arnautovic mentre nel Verona è il momento di Kalinic che pregusta il gol, ma viene anticipato dal provvidenziale intervento di Hickey. Solo questione di tempo per il croato perchè la rete arriva poco più tardi ed è decisiva: Tameze innesca Lasagna che crossa al centro dove Kalinic incorna e buca Skorupski. Nelle ultime battute il Bologna si getta con generosità in avanti, Falcinelli ha una chance nel recupero ma di testa manca il bersaglio. L'Hellas esulta e vede la zona Europa.

(ITALPRESS).

gve/ari/red

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli