Carlin conferma Chilton in Indycar con un programma parziale

David Malsher
motorsport.com

Dopo aver mancato la qualificazione alla Indy 500 dello scorso anno, gara in cui si era piazzato al quarto posto nel 2017, Chilton ha deciso di non correre le rimanenti gare su ovale nel 2019, nelle quali è stato rimpiazzato da Conor Daly.

Anche per quest'anno, dunque, ha deciso di correre solamente ad Indianapolis per quanto riguarda gli speedway, anche se al momento la Carlin non ha ancora annunciato il nome del suo sostituto per gli ovali.

L'ex pilota di Formula 1 ha dichiarato: "Sono entusiasta di annunciare ufficialmente che il marchio Gallagher tornerà in Indycar nel 2020 in partnership con la Carlin per il terzo anno consecutivo e con me per il quarto".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

"La collaborazione tra me, Gallagher e Carlin è talmente forte che mi sembra quasi che sia una famiglia piuttosto che un normale rapporto di collaborazione tra un pilota, uno sponsor ed una squadra. Non potrei essere più grato per avere la possibilità di continuare questa partnership alla ricerca del successo in Indycar" ha proseguito.

Il team principal Trevor Carlin ha aggiunto: "E' un vero onore avere Gallagher a bordo con noi in Indycar per il terzo anno di fila. Sono stati un partner fedele non solo a Max, ma anche a noi quando abbiamo costruito il nostro team partendo da zero".

"Gli siamo grati perché credono nella nostra missione e noi faremo del nostro meglio per supportare il loro marchio in ogni evento. Abbiamo avuto degli alti e bassi nella scorsa stagione, ma siamo fiduciosi che il 2020 possa essere un grande anno per noi".

 

 

 

Potrebbe interessarti anche...