Carnevali e il retroscena su Berardi: "Tre big l'hanno chiesto al Sassuolo"

Stefano Bertocchi
·2 minuto per la lettura

Domenico Berardi è uno degli argomenti trattati da Giovanni Carnevali, ad del Sassuolo, nell'intervista rilasciata al Corriere dello Sport: "Ho provato una grande soddisfazione perché su Domenico molti in passato nutrivano dei dubbi, mentre noi abbiamo sempre creduto ciecamente in lui. E’ un ragazzo eccezionale e le parole del patron Squinzi, che voleva farne un simbolo del Sassuolo, stanno diventando realtà" sottolinea il dirigente, soddisfatto per la rete del classe '94 con l'Italia.

Domenico Berardi | Jonathan Moscrop/Getty Images
Domenico Berardi | Jonathan Moscrop/Getty Images

Si aspettava una prova così?
"Lo speravo e non vi nascondo che quando ha segnato, ho esultato (sorride,ndr). Berardi aveva fatto bene anche in precedenza con la Nazionale e in azzurro si sta confermando sui grandi livelli toccati in queste stagioni con il Sassuolo. E’ un campione e ora tutti se ne rendono conto".

In cosa può ancora migliorare?
"La sua maturità è cresciuta anno dopo anno e ha acquisito sempre più continuità di rendimento. Ora non è più un ragazzo, ma un uomo e questa maturazione in campo si vede. Margini di miglioramento ne ha ancora e, state certi, che di passi in avanti ne farà altri sotto tutti gli aspetti".

Negli ultimi mercati quali grandi hanno chiesto Berardi?
"Juventus, Inter e Roma".

Come siete riusciti a tenerlo?
"Con Domenico ci lega un rapporto speciale. E’ vero che ci sono state offerte o interessamenti per lui, ma abbiamo sempre concordato che la cosa migliore era andare avanti insieme".

Così Berardi è diventato il vostro calciatore-simbolo.
"Esatto. Quando Magnanelli non gioca, indossa anche la fascia da capitano, cosa che avrebbe fatto un grande piacere al patron Squinzi, il suo primo tifoso. In un calcio dove non ci sono più bandiere, siamo orgogliosi che lui stia diventando la nostra".

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A.