Casadei, messaggio all'Inter: 'Volevo abbandonare la comfort zone. Mi ispiro a Loftus-Cheek'

Il centrocampista della Nazionale Under 21 Cesare Casadei ha parlato ai canali ufficiali della FIGC in vista dell'amichevole di sabato contro la Germania: "Vestire la maglia azzurra è sempre una grande emozione, perché essere chiamati dalla propria Nazionale è un enorme motivo d'orgoglio, a maggior ragione se in questi giorni siamo vicini a dove sono nato. Sono contento di essere qui come lo sono sempre stato, per questo cerco di fare sempre il massimo e mettermi a disposizione della squadra. La mia posizione in campo? Mi piace giocare in vari ruoli, anche nel Chelsea sono impiegato in diverse posizioni, e ammiro molto Loftus-Cheek per la sua fisicità".

Sulle differenze tra Italia e Inghilterra: "Ci sono tipologie di allenamento e di lavoro diversi, si utilizza quasi sempre la palla. Anche sotto quel punto di vista è stato un bel cambiamento, a cui aggiungere il fatto che sto imparando la lingua e ho dovuto apprendere molte cose nuove in breve tempo. Me la sono dovuta cavare da solo, ma devo dire che sto vivendo una bella esperienza".

Sull'addio all'Inter: "E' stata un'estate movimentata. Ma ho avuto tempo di pensare alla mia scelta prima di tuffarmi in questa nuova avventura. Quando è arrivata la proposta, l'ho accolta a braccia aperte, anche se non è stata una decisione facile e non è stato altrettanto facile il periodo di ambientamento. Mi sono però sentito di scegliere l'Inghilterra e di uscire dalla mia zona di comfort".