Caso Belotti al Torino: il 'Gallo' si rifiuta di fare da testimonial

Dopo le dichiarazioni di Cairo, parla anche il ds Petrachi: "Milan? Nessuna offerta concreta. Belotti vale molto più delle cifre venute alla ribalta".

Nessuno si aspettava una presa di posizione del genere da parte di Andrea Belotti, diventato ormai un vero e proprio caso al Torino.

I tifosi granata sono rimasti delusi della sua decisione di non fare da testimonial per le nuove maglie e hanno criticato aspramente il 'Gallo' sui social.

Ufficalmente i motivi del rifiuto sarebbero da ricollegare a una ricerca della serenità in un momento particolare della sua carriera, ma tutto fa pensare che Belotti stia spingendo per la cessione.

Secondo quanto riportato da 'Tuttosport', l'attaccante si sarebbe persino rifiutato di fare da testimonial per lo spot di Sky, rinunciando a un bel gruzzoletto.

Smentita anche la voce secondo la quale il Torino non poteva utilizzare Belotti nelle foto per via dello sponsor tecnico. Se nella foto sono presenti 4 o più giocatori, infatti, i diritti d'immagine sono comunque del club.

Oltre ai tifosi, si è arrabbiato molto anche il presidente Cairo che avrebbe accusato Belotti di aver mancato di rispetto al Torino, del quale è anche capitano, specie dopo il rinnovo con tanto di adeguamento dell'ingaggio.

La situazione è piuttosto complicata, anche perché il Torino non ha alcuna intenzione di venire incontro al Milan dopo le recenti dichiarazioni di Fassone che hanno infastidito e non poco Cairo.

L'ad rossonero ha proseguito con il corteggiamento pubblico, quando in realtà con il Torino non c'è ancora nulla di concreto. L'offerta di 60 milioni più Niang e Paletta è stata rifiutata, il Milan potrebbe spingersi fino a 75 ma rischia comunque di non bastare.

Intanto Belotti fa gola anche nel mercato dei procuratori e stando agli ultimi rumours Raiola sarebbe già al lavoro per strappare il 'Gallo' allo storico agente Lancini.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità