Caso derby, la Virtus Bologna fa chiarezza

·1 minuto per la lettura

Il mancato rinvio del derby di Bologna è diventato un vero e proprio caso, tanto che la Virtus ha emesso un comunicato per fare chiarezza e smentire le voci circolate stamattina. "Le dichiarazioni rilasciate in data 27 ottobre, dall’Amministratore Delegato Luca Baraldi, erano contestualizzate in un momento in cui si stava dibattendo la percentuale di capienza all’interno dei Palazzetti sportivi. Nelle settimane successive, con l’entrata in vigore del Dpcm in data 26 ottobre, LBA ha assunto la decisione di proseguire il Campionato anche in assenza totale di pubblico, adottando un protocollo riferibile all’emergenza Covid e costituito da parametri oggettivi riguardanti il rinvio delle partite. Non è quindi nelle facoltà di Virtus Pallacanestro Bologna, o di altro Club, concedere o rifiutare un rinvio, in quanto sono i protocolli stessi adottati da LBA che stabiliscono quanto sopra riportato".