Caso tamponi, il medico della Lazio non si presenta in Procura

Adx
·1 minuto per la lettura

Roma, 9 nov. (askanews) - Il medico sociale della Lazio, Ivo Pulcini non ha risposto oggi alla convocazione della Procura Federale che indaga sul caso dei tamponi per i quali alcuni giocatori della Lazio sarebbero risultati negativi alle analisi effettuate presso uno studio medico privato e positivi ai controlli Uefa. Pulcini avrebbe addotto motivi di salute. motivazione che non farà scattare il deferimento a suo carico, dal momento che già non si era visto nella prima convocazione per una pec, pare, visionata in ritardo. Secondo l'avvocato del club, Gentile, il rinvio odierno è stato chiesto perché in mattinata aveva già un'udienza fissata e quindi sarebbe stato impossibilitato a presenziare. Bisognerà attendere, quindi, per sentire la posizione di uno dei diretti interessati della vicenda e che servirà soprattutto a chiarire la posizione della Lazio sul filone della giustizia sportiva