Caso tamponi Lazio: l'esito della perizia su Immobile, Leiva e Strakosha

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

L'aggressione verbale mossa da Urbano Cairo agli indirizzi di Ciro Immobile, dopo il match-salvezza tra Lazio e Torino, ha riacceso i riflettori sul tanto discusso caso tamponi che ha coinvolto il club biancoceleste. Il presidente granata ha infatti accusato l'attaccante di essere sceso in campo nella gara di andata nonostante fosse positivo al Coronavirus. Un'accusa che il calciatore non ha tollerato, tanto da aver già avviato le carte per una querela. Stessa azione della Lazio, come annunciato nel comunicato stampa di ieri, che vuole tutelare l'immagine del suo capitano.

Ciro Immobile | Silvia Lore/Getty Images
Ciro Immobile | Silvia Lore/Getty Images

Un'accusa infondata, peraltro. Come riportato dal Corriere dello Sport, è stata depositata questa mattina presso la Procura di Avellino la perizia effettuata su Immobile, Leiva e Strakosha. I risultati del DNA hanno evidenziato l'onestà della Lazio, che non ha provveduto ad alcuno scambio di provette. Non c'è stata violazione dei protocolli anti Covid: dopo sei mesi di attesa, il caso sarà finalmente archiviato.

Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato su tutte le ultime novità di Serie A.