Caso Ucraina a EURO 2020: la UEFA censura la maglia con lo slogan politico

·1 minuto per la lettura

La UEFA ha deciso di censurare il logo della Crimea, raffigurato inizialmente sulla magliette che l'Ucraina avrebbe indossato durante EURO 2020. Un simbolo che ha scatenato l'ira della Russia e riacceso il conflitto che perdura dal lontano 2014. Il caso diplomatico, almeno a livello calcistico, è stato subito spento dall'organismo calcistico europeo, che ha assunto una ferma posizione in favore di Mosca.

Andriy Shevchenko | Quality Sport Images/Getty Images
Andriy Shevchenko | Quality Sport Images/Getty Images

Lo slogan "Gloria ai nostri eroi" verrà eliminato prima dell'esordio della squadra allenata dal commissario tecnico Andriy Shevchenko: "Dopo un’analisi più approfondita, questo slogan è chiaramente di natura politica e deve quindi essere ritirato in vista delle partite ufficiali della UEFA", ha fatto sapere l'organizzazione europea all'agenzia AFP.

Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato sulle ultime novità.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli