Cassano guarito dal Covid: "Ho avuto paura, ho perso 6 kg"

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·2 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
  • Antonio Cassano
    Antonio Cassano
    Ex calciatore italiano
Antonio Cassano (Photo by Loris Roselli/NurPhoto via Getty Images).
Antonio Cassano (Photo by Loris Roselli/NurPhoto via Getty Images).

Non sono stati giorni semplici per Antonio Cassano, risultato positivo al Covid-19 e costretto a ricorrere alle cure in ospedale per l'aggravarsi delle condizioni dovute dalla malattia. L'ex attaccante di Bari Vecchia, dopo paura e sofferenze, è tornato a casa a Genova.

Nel corso del consueto appuntamento con la "Bobo Tv" dell'amico Christian Vieri, FantAntonio ha raccontato cos'è successo in questo ultimo mese, nel quale tante voci si sono susseguite sul suo stato di salute.

"Ho avuto due giorni di febbre e tremore, siccome non sapevo cosa fare sono andato all’ospedale. Ho fatto tutte le analisi, era tutto perfetto. Poi ho fatto la Tac e c’era una lieve polmonite" ha raccontato l'ex fantasista. Residente a Genova, l'ex giocatore di Samp, Roma, Milan e Inter ha svelato di aver dunque scelto di andare all'ospedale San Martino del capoluogo ligure, dove lo hanno curato e poi rimandato a casa.

VIDEO - Cassano in ospedale per Covid, le sue parole

"Mi hanno curato e in due giorni sono tornato a casa, stamattina sono finalmente tornato negativo dopo venti giorni" le sue parole. Il brutto del racconto deve però ancora arrivare: "Ho perso 6 kg, i primi giorni avevo dolori ovunque. In casa mia l’abbiamo presa tutti e quattro, ma ora stiamo bene. La vita va avanti. Con attenzione perché la vita riparte".

Dopo quanto passato, Cassano ha deciso di mandare un chiaro messaggio al pubblico che lo ascolta e stima: "Bisogna vaccinarsi. Io ho fatto due dosi, poi farò la terza dose". 

Al San Martino ha potuto conoscere Matteo Bassetti, al quale l'ex attaccante ha rivolto il proprio ringraziamento: "Ora io e la mia famiglia stiamo bene, vorrei ringraziare Bassetti e il suo staff che dal primo momento mi ha preso in cura e ha fatto un lavoro eccezionale. Ma oltre che su di me, lo fa con tutte le persone che sono lì dentro. Ci mette davvero passione, anima e cuore. È stata una manna dal cielo, lui e tutto il San Martino".

LEGGI ANCHE - L'allarme di Bassetti: "Presto 300mila contagi al giorno"

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli