Ceferin avrebbe rischiato l'arresto sanzionando Juve, Real e Barça: l'indiscrezione

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

È arrivata un'importantissima novità sul fronte Superlega. O meglio, sulla situazione del procedimento disciplinare aperto dalla Uefa contro contro Juventus, Real Madrid e Barcellona, gli ultimi (e unici) tre club rimasti nel progetto naufragato - solo per il momento? - dopo l'addio di tutte le altre società inglesi, ieri pesantemente multate dalla Premier League.

Andrea Agnelli, presidente della Juventus | Jonathan Moscrop/Getty Images
Andrea Agnelli, presidente della Juventus | Jonathan Moscrop/Getty Images

Fino a qualche giorno fa il presidente della Uefa Aleksander Ceferin ribadiva che ci sarebbero state conseguenze per i tre club 'ribelli', talmente aspre da portare all'esclusione dalla Champions League per una o due stagioni. Ieri, però, è arrivata la decisione dell'Organo di Appello Uefa indipendente di sospendere temporaneamente il procedimento a causa "di una potenziale violazione del quadro giuridico della Uefa in relazione al progetto Superlega" dopo la prima sentenza del Tribunale di Madrid.

La novità, clamorosa, sta nel fatto che nel caso di esclusione dei tre club dalla Champions le Autorità spagnole avrebbero addirittura potuto arrestare il presidente Ceferin. Lo ha rivelato il giornalista sportivo del New York Times Tariq Panja sul suo account Twitter.

Segui 90min su Instagram.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli