Ceferin vuole i tifosi durante Euro 2020: "Fuori le città che non lo permetteranno"

Alessio Eremita
·1 minuto per la lettura

Aleksander Ceferin ha lanciato un chiaro appello alle città che ospiteranno le partite di Euro 2020, in programma tra giugno e luglio di quest'anno a causa dello slittamento dovuto al Coronavirus. Il presidente della UEFA ha dichiarato che gli spalti degli stadi saranno popolati da una ridotta quantità di tifosi. Nel frattempo, a rischio esclusione sono Bilbao, Dublino e Glasgow.

"Stiamo lavorando a diversi scenari, ma l'unica garanzia che possiamo dare è che l'opzione di giocare qualsiasi partita di Euro 2020 in uno stadio vuoto è fuori discussione. Ogni città dovrà garantire che ci saranno tifosi sugli spalti durante le loro partite. Lo scenario ideale è giocare il torneo nelle 12 sedi originali, ma se ciò non sarà possibile si andrà avanti in 10 o 11 paesi. Dipenderà dalla possibilità di soddisfare le condizioni richieste", ha ammesso Ceferin ai microfoni di Sky Sport.

Euro 2020: l'elenco completo delle 12 città ospitanti

Euro 2020 | FABRICE COFFRINI/Getty Images
Euro 2020 | FABRICE COFFRINI/Getty Images
  • Amsterdam (Paesi Bassi) - Johan Cruyff Arena

  • Baku (Azerbaigian) - Stadio Olimpico

  • Bilbao (Spagna) - San Mames

  • Bucarest (Romania) - Arena Nationala

  • Budapest (Ungheria) - Puskas Arena

  • Copenaghen (Danimarca) - Parken Stadium

  • Dublino (Repubblica d'Irlanda) - Aviva Stadium

  • Glasgow (Scozia) - Hampden Park

  • Londra (Inghilterra) - Stadio di Wembley

  • Monaco di Baviera (Germania) - Allianz Arena

  • Roma (Italia) - Stadio Olimpico

  • San Pietroburgo (Russia) - Stadio Krestovsky

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Serie A.