Cessione Sampdoria: Vialli a Genova per visitare le strutture

Goal.com
Resta la possibile cessione della Sampdoria, con Vialli arrivato a Genova per visitare le strutture. Ferrero non ci sta: "Una visita informale".
Resta la possibile cessione della Sampdoria, con Vialli arrivato a Genova per visitare le strutture. Ferrero non ci sta: "Una visita informale".

La Sampdoria, presto, potrebbe cambiare padrone. Da Massimo Ferrero al gruppo di investitori coordinati da Gianluca Vialli. E, proprio nella giornata odierna, l'ex calciatore blucerchiato è sbarcato a Genoa per visitare le strutture del club, con tanto di sopralluogo anche allo stadio "Luigi Ferraris".


A riportare questa indiscrezione è "Sky Sport", una notizia che dunque potrebbe portare presto a una svolta. Sebbene, al momento, la trattativa sembrerebbe essere in standby. 

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

A maggior ragione considerando le parole di Ferrero, intercettato nelle ultime ore dai cronisti:

"Cessione della Samp? Questa è la barzelletta dell'estate, io non so niente e voi parlate con qualcuno che vi dà informazioni sbagliate. C'è un comunicato? C'è un primo comunicato nel quale chiedo di venire fuori allo scoperto, nel secondo comunicato vogliono vedere i conti, ma il prezzo è quello (100 milioni, ndr). Non l'ho mai alzato né abbassato".

Insomma, classica negoziazione che - seppur a fuoco lento - va avanti. E la presenza di Vialli nel capoluogo ligure rappresenta un segnale piuttosto esplicito, anche se Ferrero ha voluto dire la sua all'ANSA.

"Si è trattato solo di una visita informale. In molti mi chiedono spiegazioni sulla presenza a Genova di questa cordata, con cui abbiamo sottoscritto una lettera d’intenti per capire se ci siano le condizioni per la cessione del club. I due soci erano in Italia, uno per vacanza e l’altro per affari, perciò hanno chiesto se potevano approfittare dell’occasione e vedere le nostre strutture. In una trattativa, queste sono cose normalissime”.

Parole chiare, alle quali il presidente della Sampdoria ha poi aggiunto altre considerazioni circa la reale possibilità di arrivare a una cessione del club.

“Non c’è alcun segreto, dato che né io né altri rappresentanti della società ci troviamo a Genova. In città c’è solo il CFO Alberto Bosco, che ha accompagnato gli investitori. Tutto ciò non cambia quanto ho già detto. Cederò il club solamente alle condizioni imposte fin da giugno, le quali ho anche ridotto per il mio rispetto verso la Samp, verso la città, verso i tifosi e verso chi mi ha venduto la società. Non accetto proposte diverse, la scelta sta alla controparte che a breve mi darà un riscontro”.

Potrebbe interessarti anche...