Champions amara, Inter e Atalanta battute da Real e Liverpool

Lme
·1 minuto per la lettura

Milano, 3 nov. (askanews) - Serata amara per le squadre italiane in Champions League: Inter e Atalanta, seppure in modi diversi, sono uscite sconfitte dalla sfide della terza giornata del girone eliminatorio. A MAdrid il Real di Zidane ha piegato i nerazzurri di Conte per 3-2, al termine di una partita piena di colpi di scena. I blancos sono passati in vantaggio con Benzema su un clamoroso errore di Hakimi, l'ex di giornata, apparso molto confuso. Nel primo tempo è arrivato, micidiale, anche il raddoppio di Sergio Ramos su corner. Partita che sembrava a quel punto chiusa, ma pochi minuti dopo su un'invenzione di Barella (assist di tacco senza guardare), Lautaro Martinez ha riaperto i giochi. Nella ripresa un'Inter più volitiva ha trovato il pareggio con Perisic e ha avuto diverse altre occasioni. Ma all'80esimo i neo entrati Vinicius e Rodrygo hanno confezionato, su un'altra grave indecisione difensiva dell'Inter, il gol della vittoria per i madrileni. La classifica del girone ora vede i nerazzurri all'ultimo posto, ma con la possibilità di lottare ancora per la qualificazione. A Bergamo invece il Liverpool ha mostrato una volta di più di essere una vera corazzata, in grado anche di sopperire a diverse assenze importanti. Star della serata il portoghese Diogo Jota, autore di una tripletta che ha spianato la strada al roboante 0-5 inflitto alla squadra di Gasperini, che spesso viene additata come la squadra italiana che gioca il calcio migliore. In gol poi anche due icone della Champions come Momo Salah e Sadio Manè. Anche per gli orobici, comunque, le possibilità di puntare agli ottavi ci sono ancora.