Champions League, il Milan crolla a Londra

Il Milan affonda a Stamford Bridge e rimette in discussione la qualificazione agli ottavi di Champions League: troppo netto il divario coi Blues, troppe le defezioni che hanno limitato le scelte (e i cambi a disposizione) di Stefano Pioli.

Ma il Milan regge, quanto meno nel punteggio, un tempo, senza creare grattacapi a Kepa, eccezion fatta per l'errore sottomisura di Krunic nei minuti di recupero: il Chelsea va in vantaggio negli spogliatoi 1 a 0, in virtù del guizzo in mischia di Fofana al 24'.

Dopo aver rifiatato a inizio ripresa, la truppa di Potter, per la prima volta sulla panchina dei londinesi nella massima manifestazione continentale, chiude i conti in una manciata di minuti: Aubameyang prima e James poi concretizzano la supremazia territoriale, approfittando delle lacune difensive rossonere.

E in attesa di provare a prendersi la rivincità martedì a San Siro, il Milan gioca al risparmio nel minutaggio: fuori Bennacer, De Ketelaere, Giroud, Krunic e Leao a sconfitta acquisita e con Madama nel mirino.

Questa la classifica del girone: Salisburgo 5, Chelsea e Milan 4, Dinamo Zagabria 3.


Chelsea-Milan 3-0

CHELSEA (3-4-2-1): Kepa; Fofana (37' Chalobah), Thiago Silva, Koulibaly; James, Loftus-Cheek, Kovacic (66' Jorginho), Chilwell; Mount (74' Havertz), Sterling (75' Broja); Aubameyang (65' Gallagher). All.: Potter

MILAN (4-2-3-1): Tatarusanu; Dest, Kalulu, Tomori, Ballo-Toure; Tonali, Bennacer (73' Pobega); Krunic (65' Gabbia), De Ketelaere (64' Rebic), Leao (72' Diaz); Giroud (73' Origi). All.: Pioli

ARBITRO: D. Makkelie

RETI: 24' Fofana, 56' Aubameyang, 62' James.

AMMONITI: 8' Krunic, 14' Ballo-Toure, 39' Kovacic, 71' Thiago Silva.