Chelsea, Conte 'aspetta' Mourinho: “Alcuni allenatori cercano di manipolare... “

Conte aveva 'punto' Mourinho ricordando il decimo posto ottenuto col Chelsea, lo Special One: "Potrei rispondere, ma non voglio perdere i capelli...".

La cavalcata verso il titolo prosegue a grandi passi per il Chelsea di Antonio Conte, chiamato domenica alla grande sfida sul campo del Manchester United. Il tecnico italiano ha presentato la partita soffermandosi su alcuni singoli.

Intervenuto in conferenza stampa, Conte non si tira indietro dagli elogi a Paul Pogba: "E' fortissimo, un top player. Ha tutte le caratteristiche del giocatore moderno, forte fisicamente, con tecnica, resistenza e velocità. Lo conosco molto bene, abbiamo capito subito le sue capacità e infatti dopo 4 mesi era già titolare alla Juventus. Può cambiare le partite in qualsiasi momento. Non so se il prezzo pagato per lui sia stato giusto, ma sono sicuro che in futuro si pagherà un prezzo superiore per qualcun altro".

Conte ha 'sfiorato' Ibrahimovic alla Juventus, il rammarico dell'allenatore italiano: "Quando Zlatan è arrivato alla Juventus, io avevo già concluso la mia carriera nel 2004. E' stato un peccato perchè mi sarebbe piaciuto giocare con lui".


Josè Mourinho è un abile stratega dal punto di vista mentale: "Molti allenatori cercano di manipolare idee per mettere le cose come vogliono. Quando prepari queste sfide è importante lavorare anche sul piano mentale. Per me non è importante, io mi concentro sulla nostra idea di calcio. Sarà una partita dura su molti aspetti".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità