Chi è Pecco Bagnaia, campione del mondo MotoGp 2022

(Adnkronos) - Pecco Bagnaia è il nuovo campione del mondo MotoGp. Il pilota della Ducati, 25 anni, trionfa nella classe regina del Motomondiale 2022 conquistando il titolo iridato con il nono posto nel Gp di Valencia, ultima tappa stagiona. Bagnaia, nato il 14 gennaio 2022 a Torino, riporta il titolo in Italia a 13 anni dall'ultimo acuto di Valentino Rossi.

Il neocampione del mondo ha iniziato, come tutti i centauri, dalle minimoto mettendosi in evidenza con la vittoria nell'Europeo MiniGP nel 2009. L'exploit gli ha consentito di entrare nella 'famiglia' sportiva di Valentino Rossi e mella VR46 Riders’ Academy. Dopo il secondo posto nel Campionato 125 PreGP, il pilota torinese ha partecipato nel 2011 e nel 2012 al Campionato Spagnolo rispettivamente nelle categorie 125cc e Moto3, chiudendo entrambe le stagioni con una vittoria e al terzo posto nella classifica finale.

Nel 2013 è arrivato l'esordio in Moto3 con il Team Italia, prima del passaggio allo SKY Racing Team VR46 nel 2014. Ne 2015, con il Team Aspar, Bagnaia ottiene il suo primo podio nella classe minore: terzo posto nel Gp di Francia e podio sfiorato in altre gare. La prima vittoria è datata 2016, con l'acuto nel tempio di Assen ad impreziosire un'annata che porterà altri 2 successi e il quarto posto in classifica generale con 145 punti all’attivo.

Nel 2017 Bagnaia passa in Moto2 con lo Sky Racing Team VR46 collezionando 4 piazzamenti sul podio. Il 2018 è l'anno del decollo: 8 vittorie e un totale di 12 podi, più che sufficienti per conquistare il Mondiale Moto2 e garantirsi il passaggio nella MotoGp.

L'adattamento si conclude con il quarto posto nel Gp d'Australia, nel 2020 in sella alla Ducati della squadra satellite italiana il pilota torinese conquista il suo primo podio nel Gran Premio di casa a Misano Adriatico, sfiorando inoltre la vittoria nella gara successiva disputata sullo stesso tracciato, nonostante ancora convalescente dopo il brutto infortunio alla gamba destra, che lo aveva costretto a saltare tre gare.

Nel 2021, promozione nel team ufficiale e subito pole position in Qatar, con terzo posto nella gara di inizio stagione. La svolta matura sull'asfalto spagnolo del Gp d’Aragón: partito dalla pole position, centra finalmente un primo straordinario successo in MotoGp, subito bissato con l'exploit nel Gp di San Marino e della Riviera di Rimini. La caduta a Misano spegne i sogni iridati ma ferma il piemontese, che chiude la stagione con le vittorie consecutive a Portimão e a Valencia. Quindi, si arriva al 2022: Bagnaia non stecca, è campione del mondo.