A chi lo critica Bremer risponde: "Se i vostri figli puntassero a qualcosa di migliore direste di no?"

Bremer alla Juventus: "Per puntare a qualcosa di migliore"
Bremer alla Juventus: "Per puntare a qualcosa di migliore"

Nel pomeriggio di giovedì 11 agosto la Juventus ha presentato in conferenza stampa uno dei nuovi acquisti dell’estate: Gleison Bremer, l’ex granata è passato in bianconero per la cifra di 52,6 milioni tra i 41 di costi fissi e bonus, ed ora, dopo la tournée in America il giocatore ha fatto la sua prima apparizione davanti ai microfoni.

Da Torino alla Juve, la scelta di Bremer: “Per puntare a qualcosa di migliore”

Prima delle domande dei giornalisti il centrale bianconero ha esorrdito: “Voglio ringraziare tutta la società del Torino, ho passato quattro anni belli. Ringrazio tutti i miei ex compagni, è stato bello”. Tra i vari argomenti di discussione non è potuto mancare ovviamente la reazione dei tifosi granata, chiaramente non soddisfatti di fronte alla sua decisione di passare alla squadra degli Agnelli: “I tifosi del Torino l’hanno presa male – ha spiegato Bremer – Ma ai tifosi del Toro chiedo, se i loro figli avessero voluto puntare a qualcosa di migliore, avrebbero detto di no? Di non andare alla Juventus? Penso che sia stata una bella scelta, ho voglia di vincere e migliorare sempre. Sappiamo come sono i tifosi. Più sono attaccati alla maglia e più succedono queste cose. Non ho mai detto che non sarei andato alla Juve, è il mio lavoro”. Infine un commento sui tecnici avuti al Torino: “Ho avuto allenatori bravi. Mazzarri il primo, poi Juric con cui ho fatto il salto di qualità. La cosa più importante è stata la testa”.