Chiarimento Marotta-Guida: l'arbitro ammette l'errore in Atalanta-Juventus

Il fallo di mano non sanzionato di Toloi ha provocato le proteste di Marotta: Guida ha porto le proprie scuse e l'ad della Juventus le ha accettate.

Minuto 57 di Atalanta-Juventus: l'episodio che a un paio di giorni di distanza fa ancora discutere si consuma nell'area nerazzurra, dove Rafael Toloi salta in maniera particolarmente scoordinata colpendo il pallone con una mano. Rigore? In un primo momento sì, poi no: fuorigioco di Mandzukic e punizione per i padroni di casa.

La moviola è praticamente unanime: il direttore di gara, il signor Marco Guida di Pompei, sbaglia due volte. Perché il mani è evidente e perché l'offside del croato, che arriva a deviare il pallone sul proseguimento dell'azione, è inesistente. Semmai non sarebbe stato uno scandalo - anzi - fischiare una spinta di Bonucci sul brasiliano, salito in cielo in maniera poco coordinata proprio per questo motivo.

"Non commento l'episodio, è ininfluente sul risultato. Non è una scusante, eravamo in vantaggio e dovevamo finire la partita in vantaggio", ha minimizzato Massimiliano Allegri al termine del match. Parole che trasudano signorilità e voglia di abbassare i toni. Mentre non è stato così accondiscendente Giuseppe Marotta.

Come riporta 'Tuttosport', al termine della gara l'amministratore delegato bianconero è sceso negli spogliatoi incrociando proprio l'arbitro Guida: nessuno scontro di fuoco, toni pacati, ma il dirigente qualche spiegazione l'ha chiesta. E il direttore di gara ha ammesso le proprie colpe: sì, ho sbagliato. Marotta ha accettato le scuse, non proseguendo con le proprie proteste, e tutto è finito lì.

Indietro non si può tornare, ma alla Juventus rimane il rammarico di un mancato successo che avrebbe reso la strada verso lo scudetto ancor più in discesa. Anche se poi Dybala e compagni il goal del vantaggio lo hanno trovato lo stesso: il problema è che non sono riusciti a tenerselo stretto per colpe proprie, non di Guida.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità