Chiellini: "Due Coppe vinte e 4° posto: oggi festeggiamo ma nessun rimpianto Scudetto. Futuro? Vediamo"

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Il difensore e capitano della Juventus Giorgio Chiellini è intervenuto ai microfoni di DAZN per parlare dell'annata bianconera che si è conclusa con la vittoria di Supercoppa e Coppa Italia e con il quarto posto in campionato. Ecco le sue parole riprese da TuttoJuve.com.

Ti abbiamo visto tirare un grosso sospiro di sollievo. Cosa ti passa adesso per la testa?
"Siamo contenti, è importante, è inutile negarlo, oggi ci giocavamo tanto, noi abbiamo affrontato la partita nel modo giusto, però dipendevamo dagli altri e alla fine concludiamo una stagione difficile in mezzo a mille difficoltà, ma con un risultato importante. Abbiamo vinto due coppe, la Champions ci garantisce il prossimo anno di fare la competizione che sentiamo nostra. E' una spinta... Oggi ci giocavamo due stagioni, questa, ma anche metà della prossima, è un risultato importante e siamo felici. Oggi festeggiamo. Siamo contenti per il mister perchè comunque era alla prima esperienza, non era facile, per chi come noi ha giocato con lui credo sia una soddisfazione ancora in più".

Come è stata questa vigilia?
"Paradossalmente questa è stata anche più semplice perchè non avevamo niente da perdere. Dovevamo pensare a vincere e poi arrivava il difficile. Però eravamo quasi più spensierati che non avere la pressione di avere il pallino in mano noi. Si vedeva che abbiamo approcciato bene la partita, la sconfitta col Milan ci ha fatto svoltare qualcosa dentro e abbiamo fatto quattro vittorie di fila, importanti, volute, a tutti i costi. E' stato un bel sospiro di sollievo, sono davvero felice, adesso è giusto anche festeggiare questo quarto posto perchè dieci giorni fa, quindici giorni fa, dopo la partita col Milan, anche personalmente mi sembrava impossibile da raggiungere".

Giorgio Chiellini | Jonathan Moscrop/Getty Images
Giorgio Chiellini | Jonathan Moscrop/Getty Images

Quanto rammarico c'è per non aver visto questa Juve dall'inizio?
"Se avessimo avuto la continuità di questo atteggiamento avremmo lottato per altri obiettivi, rimpianti non si possono avere perché l'Inter ha meritato la Scudetto".

Il futuro?
"Adesso è impossibile parlare di futuro, non ho nulla da dimostrare e con calma si faranno progetti futuri. Non so se è stata l'ultima con la Juventus, adesso penso alla Nazionale e mi aspetta un mese e mezzo di notti magiche".

Segui 90min su Telegram per rimanere aggiornato su tutte le ultime novità di Serie A.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli