Chiesa fa scuola, Bremer nel solco. E Zaniolo? Quando la fascia da capitano prelude alla Juve

Ultimi tentativi di persuasione, coincidenze e assenze di chi ha i gradi: Nicolò Zaniolo e Gleison Bremer hanno indossato le fasce di capitano di Roma e Torino nelle ultime amichevoli estive. Questo è certamente un segnale da parte delle squadre di appartenenza, ma non bisogna lasciarsi trasportare: il brasiliano infatti è un nuovo giocatore della Juve, mentre il mercato dell'italiano è da monitorare attentamente.

IL CASO CHIESA - All'inizio di ottobre 2020, la Fiorentina aveva appena fatto bella figura contro l'Inter a San Siro, con uno straordinario gol di Chiesa di pallonetto su passaggio di Ribery che però non bastò ad evitare il 4-3 finale. La settimana dopo, complici le assenze di Pezzella e dello stesso Ribery, Chiesa giocò la sua ultima partita in viola con i gradi di capitano, e solo il palo al 95' gli impedì di pareggiare la sfida contro la Sampdoria, prima di trasferirsi alla Juventus. Una scelta curiosa, quella della Fiorentina, che non poteva non essere a conoscenza dello stato della trattativa con i bianconeri.

LO SCIPPO - Chi cede prima, acquista prima. La Juve è riuscita a liberarsi di De Ligt, scoraggiato dai due quarti posti consecutivi, e ha raccolto prima dell'Inter i soldi necessari a strappare il sì del Torino per Bremer. L'incontro di lunedì tra i granata, i rappresentanti del giocatore e l'Inter avrebbe dovuto essere risolutivo, ma così non è stato. Cherubini ha fiutato il sorpasso e anche il difensore granata, che teoricamente sarebbe stato il capitano dopo gli addii di Belotti e Ansaldi, ha avuto modo di indossare la fascia prima di salutare e trasferirsi dall'altra parte di Torino. Ieri, infatti, non ha preso parte all'amichevole dei granata contro il Mlada Boleslav, e oggi ha svolto le visite mediche e firmato con la Juventus.

QUEL PIZZINO... - In questo caso, ad oggi non siamo al rettilineo finale come lo si era allora. L'idea di proposta della Juve per Zaniolo è nota, tocca i 50 milioni fra prestito oneroso (10) e diritto di riscatto (40), e l'arrivo nella Capitale di Dybala può giocare un ruolo nello spingere il numero 22 giallorosso a compiere il percorso inverso. La Roma vorrebbe una decina di milioni in più, ma non può temporeggiare troppo, perché di rinnovo non se ne parla al momento. Intanto, in Portogallo, Nicolò segna anche con la fascia al braccio (contro la Portimonense, non contro lo Sporting Lisbona nella sconfitta di ieri) prima di conoscere il proprio futuro. La storia è lunga, ha radici che affondano nella fede calcistica del giocatore (espressa sui social da giovane) e nell'interesse bianconero che dura dai tempi del famoso pizzino di Paratici, nel frattempo passato al Tottenham - e in agguato proprio su Zaniolo. Il colpo Bremer va metabolizzato, quindi l'ultima fase del mercato bianconero potrà prendere il via, tra Zaniolo, Paredes e un vice Vlahovic per completare la rosa.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli