Chiesa giura fedeltà alla Fiorentina: "Tra 10 anni sarebbe bello essere qui"

I sogni di Chiesa tra Fiorentina e Nazionale: "Sarebbe bello dare quello che ha dato Antognoni. Mi piacerebbe diventare tra i primatisti azzurri".

Federico Chiesa, autore fin qui di una stagione super (la prima per lui tra i 'grandi') con la maglia della Fiorentina, è stato premiato da Giampiero Ventura con la convocazione per lo stage di Coverciano che si è chiuso oggi. Il 19enne figlio d'arte, parlando in conferenza-stampa, ha elencato i suoi obiettivi per il futuro: al ragazzo non manca di certo l'ambizione.

"Sarebbe bello dare quello che ha dato Antognoni al calcio'', spiega Chiesa junior, che ha debuttato con l'Under 21 azzurra il mese scorso. Nel mirino ci sono gli Europei di categoria in programma a giugno: "E' uno dei miei sogni insieme a quello di conquistare l'Europa League con la Fiorentina''. 

Chiesa ha iniziato a dare i primi calci ad un pallone nella Settignanese, i cui campi sono adiacenti a quelli di Coverciano: "Allora sognavo di giocare nella Fiorentina e guardavo alla Nazionale come ad un obiettivo da realizzare chissà quando in futuro. Tra 10 anni sarebbe bello essere qui sempre in viola''.

Avendo collezionato, nel frattempo, tante presenze in azzurro: "Potrei dire di voler seguire in Nazionale le orme di mio padre - sorride Chiesa - ma, guardando le foto dei primatisti azzurri per goal e per presenze, dico che un giorno mi piacerebbe far parte di quella lista".

In questa stagione l'attaccante classe 1997 (compirà 20 anni ad ottobre) ha collezionato 29 presenze fra tutte le competizioni, con 3 reti e 3 assist all'attivo.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità