Ciclismo - Revocati ad Armstrong tutti i titoli vinti dal 1998

L'Uci, l'Unione Ciclistica Internazionale, cancella allo statunitense le sette vittorie ottenute al Tour de France. A ufficializzarlo è direttamente il presidente Pat McQuaid: "Armstrong non ha più posto nel ciclismo. L'Uci non fa appello al Tas, riconosce la sanzione dell'Usada. Grazie a tutti i testimoni che hanno collaborato". Resta un vuoto desolante nell'Albo d'Oro della Grande Boucle...

Eurosport
Ciclismo - Caso Armstrong: quando la fatica era sudore...
.

Visualizza foto

Saison 2002: Lance Armstrong, US Postal Team

Il più grande caso di doping della storia del ciclismo ha una conclusione. Siamo convinti che l'Unione Ciclistica Internazionale non l'avrebbe mai voluto fare, ma il dossier dell'Usada, l'agenzia antidoping statunitense, ha prodotto prove schiaccianti contro la colpevolezza di Lance Armstrong, il corridore capace di sconfiggere il cancro e tornare in bicicletta. E vincere: al Tour de France, la corsa più importante del mondo, e di farlo per sette volte di fila. Un record.

Ma era tutto finto. Artefatto. Il prodotto di un imbroglio di dimensioni internazionali, che faceva riferimento al medico italiano Michele Ferrari e che in Armstrong aveva il personaggio centrale del sistema-doping più ramificato all'interno del nostro pianeta. L'Usada si era pronunciata già lo scorso 23 agosto, dopo aver raccolto la testimonianza di alcuni ex compagni del texano, oltre a quella di tante altre persone "informate dei fatti" in riferimento al periodo "d'oro" di Armstrong.

Serviva capire la posizione dell'Uci, che si era presa una ventina di giorni di tempo per decidere sulla vicenda: le prove erano talmente schiaccianti che, di giorni, ne sono serviti meno. L'Uci, da Ginevra e per bocca del suo presidente Pat McQuaid, conferma la conclusione cui era arrivata l'Usada già da qualche tempo: Lance Armstrong ha imbrogliato, si dopava e per questo si vede cancellati tutti i successi sportivi raggiunti dal 1° agosto del 1998 al 2005. Comprese ovviamente le sette vittorie ottenute al Tour de France.

Armstrong ha chiuso con il ciclismo, e questo lo aveva praticamente anticipato lui stesso rinunciando a difendersi dalle accuse messe per iscritto dall'Usada in mille pagine di dossier. McQuaid - da Ginevra - rincara la dose: "Non ha più posto nel ciclismo. L'Uci non fa appello al Tas, riconosce la sanzione dell'Usada. Grazie a tutti i testimoni che hanno collaborato e parlato contribuendo a smascherare l'inganno. Come Uci ci siamo dati delle priorità e delle risposte e il mio messaggio per corridori, sponsor e tifosi è questo: il ciclismo ha un futuro. Il cammino comincia da oggi". I sette Tour de France vinti da Armstrong e cancellati dall'Uci non saranno riassegnati: nell'Albo d'Oro della Grande Boucle rimarrà un vuoto desolante, che servirà a tutti noi per ricordarci di quella volta che il ciclismo fu travolto dal "sistema doping più sofisticato della storia dello sport". Che si riparta adesso, ma per davvero.

Visualizza commenti (175)
  • ESCLUSIVA SI - Cobolli: "Juve-Napoli? Fattore campo un vantaggio per i bianconeri. Dopo Allegri vedrei bene uno come Deschamps"

    ESCLUSIVA SI - Cobolli: "Juve-Napoli? Fattore campo un vantaggio per i bianconeri. Dopo Allegri vedrei bene uno come Deschamps"

    L'ex presidente della Juventus Giovanni Cobolli Gigli è intervenuto a Calcio Today , su Sportitalia, per parlare della squadra bianconera e del big match di sabato contro il Napoli. Altro »

    Sportitalia Video - 46 minuti fa
  • ESCLUSIVA SI - Ze Maria: "All'Inter manca qualità a centrocampo. Servono certezze, non scommesse. Bruno Peres l'ideale per la fascia" …

    ESCLUSIVA SI - Ze Maria: "All'Inter manca qualità a centrocampo. Servono certezze, non scommesse. Bruno Peres l'ideale per la fascia" …

    L'ex laterale dell'Inter, Ze Maria, ha fotografato del momento della squadra nerazzurra a "Calcio Today", su Sportitalia. Altro »

    Sportitalia Video - 1 ora 15 minuti fa
  • ESCLUSIVA SI -  Iezzo: "Juve-Napoli sarà uno spettacolo. La gara si deciderà a centrocampo, spero che Hamsik riesca a fare la differenza"

    ESCLUSIVA SI - Iezzo: "Juve-Napoli sarà uno spettacolo. La gara si deciderà a centrocampo, spero che Hamsik riesca a fare la differenza"

    L'ex portiere del Napoli, Gennaro Iezzo, ha presentato la grande sfida Scudetto tra Juventus e Napoli ai microfoni di Calcio Today, trasmissione di Sportitalia condotta da Gabriele Schiavi: E' una sfida decisiva per la lotta Scudetto? "Credo sia ancora presto per parlare di partita che deciderà lo Scudetto, mancano 14 partite, ci sono ancora tantissimi punti in palio. Sicuramente sarà una partita di grande livello, che in Italia mancava da tanti anni. Le due squadre arriveranno cariche a mille a questa partita. Sicuramente vedo un Napoli che ha acquisito una certa autostima che ti porta affrontare le partite nel migliore dei modi. Dall'altra parte c'è la Juventus che viene da un filotto importantissimo di vittorie. Sabato sarà uno spettacolo vedere questa gara e poi vinca il migliore. Da napoletano spero che vinca il Napoli". E' una sfida che offre tante piccole sfide: Sarri-Allegri, Reina-Buffon, Higuain-Dybala. Qual è la sfida nella sfida che più ti incuriosisce? "Abbiamo parlato degli allenatori e dei giocatori che fanno la differenza, ma credo che la partita si deciderà a centrocampo. Tutti si aspettano le giocate di Higuain da una parte e di Dybala dall'altra, però credo che la partita si deciderà a centrocampo, dove spero che Hamsik metta in campo quello che ha fatto vedere fin adesso. E' un giocatore che sa fare la differenza quando vuole lui. E spero che in questa partita così importante riesca a fare la differenza". Importante anche il ruolo nello spogliatoio e in campo di Reina. "Il ruolo del portiere è fondamentale. Al di là di quelle che sono le qualità tecniche di Reina, lui mette in campo anche quelle umane, la personalità che è mancata forse l'anno scorso. Senza nulla togliere a Rafael, però Pepe è un portiere di grande livello e giustamente è diventato quel qualcosa in più in questo Napoli che sta facendo cose importanti. Ben vengano i giocatori di grandissima personalità come Pepe Reina, solo così si può vincere veramente qualcosa di importante". Altro »

    Sportitalia Video - 2 ore 11 minuti fa
  • Pavan: "Juve-Napoli non decisiva, ma..."

    Pavan: "Juve-Napoli non decisiva, ma..."

    Massimo Pavan, vicedirettore di tuttojuve.com parla a Sportitalia della lotta tra Juve e Napoli: "Sicuramente per Juve e Napoli non è stata una gara facile contro squadre di pari livello, la Juve forse aveva una partita più cpmplicata, entrambe hanno vinto alla stessa maniera, forse entrambe hanno pensato alla gara di sabato, fondamentale per capire chi è la favorita, se vince il Napoli, il vantaggio è importante, se vince la Juve, i bianconeri se si mettono in testa difficilmente poi mollano, non sarà una gara decisiva ma indicativa per il futuro di questo campionato". Altro »

    Sportitalia Video - 2 ore 48 minuti fa
  • Beyoncé, con classe sexy al Super Bowl

    Beyoncé, con classe sexy al Super Bowl

    Jay-Z le ha fatto recapitare 10.000 rose nel camerino del Levi's Stadium Altro »

    Omnisport - 3 ore fa