Ciclismo, saltano Roubaix, Freccia Vallone e Liegi-Bastogne-Liegi

Adx
Askanews

Roma, 17 mar. (askanews) - L'Unione Ciclistica internazionale ha comunicato il rinvio a data da destinarsi di Parigi-Roubaix (12 aprile), Freccia Vallone maschile e femminile (22 aprile) e Liegi-Bastogne-Liegi maschile e femminile (26 aprile). Una decisione che appariva ormai inevitabile vista la diffusione del coronavirus e le restrizioni imposte dai governi locali, specialmente in Francia. Per quanto riguarda l'Inferno del Nord la corsa appariva a forte rischio da oltre una settimana visto che proprio nei pressi della città di partenza c'è uno dei focolai maggiori del paese ed erano state prese le prime misure di precauzione più severe. In programma domenica 12 aprile, doveva teoricamente rappresentare la chiusura delle classiche del pavé che al momento, ad eccezione di un Giro delle Fiandre per il quale manca solo l'ufficialità, sono interamente cancellate. Resta al momento la Amstel Gold Race, di cui gli organizzatori hanno comunque confermato la grande difficoltà che possa effettivamente essere svolta vista la situazione complessa a livello globale.

"Abbiamo già iniziato a lavorare per tentare di trovare una nuova data a queste grandi corse del ciclismo mondiale alle quali squadre, corridori e pubblico sono profondamente legati", scrivono gli organizzatori che chiaramente annunciano anche la cancellazione, perlomeno momentanea, delle ciclosportive legate a Parigi-Roubaix e Liegi-Bastogne-Liegi.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...