Cies: Mbappé il più caro al Mondo, Lautaro 11° a quota 106 milioni. Quante sorprese nella la top 10 della Serie A

Il Cies, l'osservatorio statistico sul mondo del calcio ha stilato, come ogni anno la classifica dei giocatori con il maggior valore potenziale di mercato al mondo. Una top 100 che si basa su dati statistici e che tiene in considerazione diversi parametri fra cui anche e soprattutto l'età e la durata del contratto dei giocatori, due coefficienti che fanno, gioco-forza, impennare le valutazioni finali perché rendono i club proprietari dei cartellini.

LA TOP 10 AL MONDO - In cima alla classifica, anche grazie al suo ultimo rinnovo contrattuale, c'è inevitabilmente Kylian Mbappé che ha un valore da 205,6 milioni di euro. Sul podio insieme al francese c'è la stella del Real Madrid Vinicius Junior (185,3 milioni) ed Erling Braut Haaland (152,6 milioni) che si è appena trasferito dal Borussia Dortmund al Manchester City.

LA TOP 10 DELLA SERIE A - Il primo dei giocatori della nostra Serie A si piazza appena fuori dalla top 10 mondiale e con un valore di 106,7 milioni è Lautaro Martinez a dominare la classifica italiana. Alle sue spalle, primo anche degli italiani, è Nicolò Barella centrocampista dell'Inter, che ha un valore di 94,9 milioni. Chiude il podio Dusan Vlahovic, che passando alla Juventus ha centrato una valutazione da 87,6 milioni di euro. Al quarto posto si piazza Tammy Abraham della Roma (71,4), che batte il primo degli scudettati del Milan Theo Hernandez di circa 100mila euro di valutazione (71,3) . Le sorprese però sono tante perché Rafael Leao, complice anche le poche chance col Portogallo, che si ferma a 66,9 milioni di valutazione (e con un contratto in scadenza 2024), così come De Ligt (63,2) che finisce dietro a Locatelli (66,0) o Bastoni che chiude al 9o posto con 60,8 milioni di valutazione.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli