Cilento, escursionista trovato morto: aperta inchiesta sui soccorsi

Yahoo Notizie
Cilento, escursionista trovato morto: aperta inchiesta sui soccorsi
Cilento, escursionista trovato morto: aperta inchiesta sui soccorsi

La Procura di Vallo della Lucania ha aperto un'inchiesta per capire se ci sono stati ritardi nei soccorsi per il ritrovamento di Simon Gautier, il giovane escursionista francese scomparso l'otto agosto e ritrovato cadavere domenica sera in Cilento. "E' bene fare chiarezza e approfondire alcuni aspetti che riguardano le operazioni di soccorso", ha spiegato il procuratore Antonio Ricci.

Sarà recuperato in giornata il corpo del turista francese. Per tutta la notte hanno lavorato i Vigili del Fuoco e il soccorso Alpino, ma le operazioni di recupero della salma sono state rese complicate dalla conformazione del territorio. Il corpo del 27enne si trova in profondità in una zona impervia.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

TI POTREBBE INTERESSARE ANCHE: Incidenti stradali, numeri drammatici per i giovani

Il dolore della famiglia e degli amici

I genitori di Simon Gautier hanno appreso la tragica notizia della morte del figlio nell'albergo di Policastro (Salerno) in cui alloggiano. Con il padre, la madre ed il compagno di quest' ultima è presente anche la sorella di Simon. Ad informarli sono stati gli amici francesi di Simon, che lo hanno appreso da un giornalista.

"Sono distrutta, abbiamo avuto fino all'ultimo la speranza che Simon fosse ancora vivo". Lo ha detto Asha, la studentessa danese che condivideva a Roma l'appartamento con Simon Gautier, subito dopo aver appreso la notizia della morta dell' amico. "Sono momenti terribili quelli che stiamo vivendo noi, tutti suoi amici, una ventina dei quali sono giunti dalla Francia".

La madre di Simon, Delfina Godard, giunta in Italia mercoledì 14 agosto, aveva lanciato un appello ai ricercatori: "Ringrazio chi è intervenuto subito ma chiedo un intervento ancora più massiccio di persone e mezzi perché la zona in cui è andato Simon è molto vasta". Poi aveva ribadito: "Simon prima di partire ha lasciato una mappa del percorso, ma non so se mio figlio ha cambiato idea e ha preso un altro percorso".

LEGGI ANCHE: Turista francese scomparso in Cilento: diffuse le foto di Simon

L’ultima telefonata di Simon

Le ricerche del 27enne sono scattate in seguito alla telefonata che Simon ha effettuato al 118 la mattina di venerdì 9 agosto.

Operatore 118: "Pronto 118 della Basilicata, con chi parlo e da dove ci chiama".
Simon: "Non so, mi potete aiutare. Sono caduto, ho due gambe rotte".
118: "Da quale città chiamate?".
Simon: "Non so dove mi trovo, mi potete localizzare".
118: "Non vi possiamo localizzare, siete in casa, per strada, da solo?".
Simon: "In realtà sono in campeggio, o meglio sto camminando da solo".
118: "Da dove è partito, lei come si chiama?".
Simon: "Sono Simon Gautier, sono francese".
118: "Lei è caduto in una scarpata o in pianura?".
Simon: "No, in scarpata, mi potete aiutare?".
118: "Mi sa dire la zona, Basilicata o in Campania".
Simon: "Sono partito questa mattina da Policastro verso Napoli".
118: "Quindi da Policastro verso Napoli, ma su che strada?".
Simon: "All'inizio c'era un sentiero poi l'ho perso".
118: "Ora provo con i carabinieri a localizzare il cellulare. Tenga libero il suo cellulare. Va bene".
Simon: "Si,si".

Potrebbe interessarti anche...